La biblioteca Sormani conserva 18.209 libri antichi, tra i quali una raccolta di Cinquecentine e una cospicua rappresentanza di edizioni del Seicento e del Settecento.
Tra le pubblicazioni dell’Ottocento meritano una segnalazione l’importante raccolta di periodici milanesi e il fondo leopardiano, con rarissime edizioni di opere giovanili del poeta.

Le collezioni storiche del Novecento comprendono 5.650 edizioni originali di autori del secolo scorso, la saggistica più autorevole e le più notevoli riviste letterarie, artistiche e di attualità dell’epoca, fonti primarie per lo studio delle avanguardie e dell’evoluzione della storia del costume, nonché 3.000 libri della biblioteca privata di Eugenio Montale.
Significativi il fondo storico di narrativa per l’infanzia, la collezione di libri d’artista e di edizioni a tiratura limitata con originali di grafica, il fondo di musica a stampa e di libretti d’opera, una serie di materiali relativi a cinema e spettacolo.

La Sezione Manoscritti della biblioteca conserva gli archivi di alcuni personaggi del mondo della cultura milanese del Novecento, caratterizzati dalla presenza di testi letterari e carteggi, documenti personali, ritagli di giornale, fascicoli di rivista e materiale iconografico vario.

Tra i nomi più noti ricordiamo il poeta futurista Paolo Buzzi (1874-1956), lo scrittore Giuseppe Cartella Gelardi (1885-1962), il conte Alessandro Casati (1881-1955), il letterato Francesco Cazzamini Mussi (1888-1952), il commediografo Antonio Curti (1858-1945), lo scrittore per ragazzi Luigi Motta (1881-1955), il poeta Leone Rescalli (1879 - ?) e il cultore di storia milanese Alessandro Sormani (1907-1948).

I libri delle Raccolte Storiche sono presenti nel catalogo generale.
Tutti i manoscritti sono catalogati e puoi trovarli nel catalogo manoscritti della biblioteca, oltre che nel catalogo nazionale.