Forum » Recensioni

1793
4 1
Natt Och Dag, Niklas

1793

Torino : Einaudi, 2019

597 Visite, 1 Messaggi

Uno sfondo alquanto macabro: Stoccolma nel 1793 luridamente sporca, piena di poveracci derelitti, con una nobilità dipinta come corrotta fino al midollo e indifferente a tutto ciò. Un cadavere mutilato, una guardia muitlato di guerra con i suoi demoni interni, un avvocato idealista quasi moribondo per la tisi, altrettanto nel morso di rimorsi e dolori personali, una giovane vittima di maldicenza e falsità che la portano a sofferenze immani. Alla fine, però, dopo tanta tensione che tiene il lettore sul bordo della poltrona, tutto si risolve. Finale un pò fiabesco, da deus ex machina, ma comunque molto soddisfacente, dopo aver letto di tanto patimento nel racconto! E' stato paragonato a Il Nome della Rosa, cosa che non regge nel complesso, ma comunque di grande originalità e con una trama ben svolta. Un neo: un'insistenza sul ripetere continuamente i nomi delle strade della città che i personaggi percorrono, alla Millenium di Stieg Larsson: se ne poteva fare proprio a meno!

  • «
  • 1
  • »

3581 Messaggi in 3209 Discussioni di 336 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online