Forum » Recensioni

2: Un posto più sicuro
4 2
Mantel, Hilary

2: Un posto più sicuro

Roma : Fazi, 2014

Abstract: 14 luglio 1789. Una folla inferocita espugna la Bastiglia, fortezza simbolo dell'assolutismo monarchico. I muri vengono abbattuti, le guardie trucidate, e lungo la strada per il municipio - dove lo stanno portando in corteo per essere giudicato - il governatore della prigione finisce linciato. La sua testa, staccata dal corpo con un coltello da macellaio, viene infilzata su una picca e, più tardi, presa a calci sotto la Lanterna di place de Grève. Nessuno ancora può saperlo, ma sarà solo la prima delle tante teste che cadranno negli anni a venire, quando nelle piazze e nelle vie di Parigi i piedi affonderanno nel sangue e alla Lanterna finiranno appesi corpi a decine. Dietro la presa della Bastiglia ci sono un pugno di uomini straordinari: Camille Desmoulins, giovane scrittore ammirato dagli uomini per i suoi velenosi pamphlet e dalle donne per la sua vita spregiudicata; Georges-Jacques Danton, audace leader dei cordiglieri, temuto tanto per la sua brillante oratoria quanto per il viso sfregiato; Maximilien Robespierre, procuratore sempre dalla parte degli ultimi. Non sono gli unici, in quegli anni, ad aver immaginato - nella foschia della stanchezza e dell'alcol delle notti passate nei caffè - un mondo più libero e giusto, ma soltanto loro hanno il carisma e la forza di imporre alla storia la propria volontà.

511 Visite, 2 Messaggi

Riuscito seguito del bel primo romanzo della grande Hilary Mantel sui personaggi e gli avvenimenti della Rivoluzione Francese.

PAOLO SCHIANCHI
163 posts

Il secondo libro sulla rivoluzione francese non mi ha soddisfatto. Mentre il,primo descriveva bene la vita dei futuri protagonisti, questo è sempre visto dalla parte delle persone che vivono i fatti ma molto più noioso nel raccontare le loro vite inframmezzate dalla Storia che si compie. Voto 5

  • «
  • 1
  • »

3545 Messaggi in 3179 Discussioni di 328 utenti

Attualmente online: Ci sono 17 utenti online