Forum » Recensioni

La congiura dei suicidi
2 2
Márkaris, Pétros

La congiura dei suicidi

Milano : La Nave di Teseo, 2022

Abstract: Atene sta affrontando il momento più duro dell'epidemia, la città è in lockdown e tutti soffrono le conseguenze psicologiche ed economiche delle restrizioni, anche la famiglia di Charitos. Per lui però, almeno al lavoro, è un periodo tranquillo, sembra che anche gli assassini preferiscano stare chiusi in casa. Ma la calma non dura a lungo e quando un suo vecchio collaboratore, Vlasòpoulos, gli chiede consiglio riguardo una strana lettera d'addio che inneggia a una fantomatica congiura dei suicidi, Charitos non può far altro che iniziare a indagare. Anche perché la lettera diventa un caso sui social, provoca manifestazioni contro le ristrettezze causate dal lockdown e i suoi superiori vogliono che scopra chi c'è dietro. La situazione peggiora quando altri anziani decidono di farla finita lasciando lettere molto simili ma, soprattutto, quando una banda di giovani che si firma Combattenti del 2021 comincia una serie di sanguinose azioni per sabotare le vaccinazioni contro il covid. Charitos, così, dovrà dividersi tra due difficili casi in una città semideserta e prostrata dal virus. Tra agitazioni sociali dovute alle chiusure, crisi economica, negazionisti, cospirazionisti e antivaccinisti, Kostas Charitos deve affrontare un'indagine complessa che lo porterà a scavare, una volta ancora, nel ventre molle di Atene e della sua gente, sfinita ma indomita.

302 Visite, 2 Messaggi

E' il primo romanzo che leggo di questo autore turco e si tratta dell'ultimo capitolo uscito da poco della serie del Commissario Kostas Charitos.
Non conoscendo i capitoli precedenti, si può comunque leggere questo romanzo come a sè stante, anche se ovviamente i personaggi sono legati da vicende già descritte e che non io non conosco - il tema è attualissimo poichè la vicenda si svolge in pieno lockdown.
Ho trovato la narrazione un pò lenta e la trama non così avvincente come pensavo a partire dalla lettura della sinossi.

"Io sono il più rilassato di tutta la famiglia. In Centrale regna la tranquillità. Sembra di essere in estate, quando non si muove foglia.
Evidentemente il lockdown tiene a casa anche gli assassini. Se continua così ci metteremo a giocare a tavli e a carte per ammazzare il tempo".

PAOLO SCHIANCHI
162 posts

Primo romanzo che leggo di Markaris e mi ha deluso, sarà che è ambientato durante il confinamento da covid ma L ho trovato abbastanza noioso. Voto 5

  • «
  • 1
  • »

3526 Messaggi in 3162 Discussioni di 327 utenti

Attualmente online: Ci sono 34 utenti online