Forum » Recensioni

Mio marito
3 1
Ventura, Maud

Mio marito

SEM, 13/09/2022

Abstract: La protagonista di questo romanzo è una donna ancora innamorata del marito dopo quindici anni vissuti insieme. I due sono sulla quarantina e formano una coppia perfetta: due figli brillanti, una grande casa, successo sociale. Ma sotto questa apparente felicità coniugale lei cela una passione morbosa nei confronti del marito, mentre lui sembra accontentarsi di una relazione serena e distaccata: i suoi baci sono veloci e il corpo nudo della moglie non lo eccita più. Per dimostrare a se stessa che il marito non la ama – o almeno non abbastanza – lei inizia a spiare ogni suo movimento, cercando i segni del disamore. Dal lunedì alla domenica annota metodicamente le sue "colpe" e immagina i dolori da infliggergli, le trappole da tendergli, gli inganni per metterlo alla prova. Di fronte alle altre donne che le sembrano sempre più belle di lei, deve essere la più ordinata, la più in forma, la più desiderabile. Ridiamo, ci preoccupiamo, ci identifichiamo e non sap-piamo a cosa porterà questo faccia a faccia coniugale mentre la tensione sale a ogni pagina. Un esordio letterario estremamente originale, ironico, divertente, che ha in-cantato i librai francesi.

221 Visite, 1 Messaggi

La protagonista di questo romanzo è una moglie e madre che dopo 15 anni di matrimonio ama il marito con la stessa intensità del primo giorno ... ma ora c'è qualcosa in più: è ossessionata dal marito perchè è convinta che lui al contrario non la ami più - quindi in modo morboso, eccessivo e patologico lo osserva.
Ne studia attentamente ogni comportamento, si sofferma a riflettere su tutte le parole che lui le rivolge, ne controlla i movimenti in casa e fuori, per poi trascriverne metodicamente con esagerata puntigliosità in un diario segreto, nel quale ad ogni "mancanza" del marito (... ma si tratta per lo più di assolute banalità comuni in tutte le coppie) sceglie di far corrispondere una punizione.
Può trattarsi semplicemente di una mancata risposta alla telefonata sul cellulare (punizione lieve) finanche ai tradimenti (punizione grave).
In un crescendo ipnotico di follia le pagine scorrono veloci: a volte mi inquietano, altre mi fanno sorridere ... ed il finale, proprio l'epilogo delle ultime tre pagine del romanzo, è una vera sorpresa!
Pochissimi i dialoghi, tutto è descritto in una lunga confessione da parte della protagonista.

"Quel quaderno non ha niente a che vedere con un diario segreto: non ci sono lunghe lamentele patetiche, analisi psicologiche.
Tutto è ordinato in tre colonne tracciate con la riga: delitto, pena, data.
Sulle prime pagine del quaderno ho potuto stabilire i delitti più frequenti e le pene corrispondenti. Così "dimenticare di darmi la buonanotte prima di addormentarsi" implica da parte mia "l'assenza di carezze il giorno dopo". Allo stesso modo, "guardare a lungo e ripetutamente il cellulare sul divano del soggiorno mentre gli sto accanto" comporta la seguente punizione: "non rispondere al telefono la prossima volta che mi chiamerà".

  • «
  • 1
  • »

3530 Messaggi in 3166 Discussioni di 327 utenti

Attualmente online: Ci sono 26 utenti online