Forum » Recensioni

Sarà solo la fine del mondo
0 1
Ferracchiati, Livia <regista ; 1985>

Sarà solo la fine del mondo

Venezia : Marsilio, 2021

213 Visite, 1 Messaggi
Utente 61839
3 posts

Essere, semplicemente, e crescere e imparare come essere se stessi. Non è forse questo il compito più difficile ma più importante nella vita di ognuno? Questo tema è stato declinato in tanti modi diversi nella letteratura e nell'arte tutta. Ciò che rende questo primo romanzo di Liv Ferracchiati interessante da leggere è che viene letto sotto la prospettiva della realizzazione del genere, raccontato da un transgender. Come ogni romanzo l'opera parte da qualcosa che l'autore conosce bene, e probabilmente lui ci racconta molto dei suoi desideri. Ma non è forse sempre così? Il tema di genere è prospettato in un modo tale da illuminare la tematica al di là del caso particolare. Uomo, donna o altro: ciò che ci definisce, ciò che accettiamo ci definisca, è molto difficile da schematizzare. «Dunque al desiderio e alla ricerca dell'intero si dà nome amore»

  • «
  • 1
  • »

3585 Messaggi in 3212 Discussioni di 337 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online