Forum » Recensioni

Il mistero di Mangiabarche
3 1
Carlotto, Massimo

Il mistero di Mangiabarche

Roma : E/O, 1999

Abstract: Seconda puntata delle avventure dell'Alligatore, ovvero Marco Buratti, strano tipo di investigatore con la passione del blues, del calvados, e degli assistenti malavitosi, come Beniamino Rossini, gangster di vecchio stampo. Stavolta la vicenda si svolge tra la Sardegna e la Corsica: l'Alligatore ha ricevuto un incarico assai delicato - ovvero rognoso - da tre avvocati cagliaritani che hanno scontato anni di carcere per l'omicidio (presunto) di un altro avvocato, tale Giampaolo Siddi. Che però morto non è, anzi gode di ottima salute, soprattutto finanziaria, grazie a lucrosi traffici illegali. Seguendo la pista del Siddi viene alla luce l'esistenza di una vera e propria banda criminale di eterogenea composizione - ex funzionari del Sisde, trafficanti di droga, avvocati corrotti, delinquenti francesi assoldati per stroncare l'indipendentismo corso - ma unita da un curioso gergo derivato da un vecchio film francese.

233 Visite, 1 Messaggi
SARA MANINI
18 posts

Bello, criminale, scorrevole, simpatico, duro e molto intrattenente. Mi è piaciuto meno de "il maestro di nodi", ma mi è piaciuto. È una storia di un'investigazione difficile, in cui ci sono tanti personaggi e la maggior parte sono proprio criminali sfegatati. Forse questo è il motivo delle 3 stelle, perchè oltre alla storia criminale, non c'è molto. L'ambientazione è molto carina, la Sardegna d'inverno. Non è crudo come l'altro ma ci sono decisamente delle scene splatter e dei momenti molto ansiosi. Il ritmo è variabile ma mai lento, mi sono onestamente mancate le riflessioni più profonde e politiche dell'altro libro di Carlotto. Lo consiglio a chi piacciono i gialli un po' intrigati e crime stories classiche. Io non sono riuscita a risolverlo da sola "il mistero di mangiabarche" .

  • «
  • 1
  • »

3530 Messaggi in 3166 Discussioni di 327 utenti

Attualmente online: Ci sono 15 utenti online