Forum » Recensioni

Cristallo di rocca
0 1
Stifter, Adalbert

Cristallo di rocca

Milano : Adelphi, 1984

95 Visite, 1 Messaggi

Se durasse la metà, e se non si rivolgesse al lettore come a un minus habens, poteva venire fuori un grande racconto allegorico. Invece la storia dei due bambini (fratello e sorellina) che si perdono nella neve in alta montagna la vigilia di Natale e, passando la notte in una cavità del ghiacciaio hanno una sorta di visione mistica, viene strattonata dall'autore per farne una vicenda realistica, con descrizioni e spiegazioni lunghe, lunghe, lunghe - il risultato è irrisolto: l'Ottocento minore, o minimo, riguarda certo gli studiosi, ma risulta stopposo al gusto. Il cristallo di rocca è un tipo di quarzo, ma il titolo allude al ghiaccio - forse con un'ulteriore allusione alle qualità "magiche" tradizionalmente attribuite al minerale? Mah, questa dimensione tra fiabesca ed esoterica meritava ben altro trattamento.

  • «
  • 1
  • »

3530 Messaggi in 3166 Discussioni di 327 utenti

Attualmente online: Ci sono 52 utenti online