Forum » Recensioni

New York 2140
3 1
Robinson, Kim Stanley

New York 2140

Roma : Fanucci, 2017

78 Visite, 1 Messaggi

Più di seicento pagine di storia ambientata a New York. Lettura impegnativa. Un futuro lontano ma stranamente senza troppa evoluzione scientifica. Molte delle città costiere del pianeta sono allagate a causa dell'innalzamento degli oceani dovuto al cambiamento climatico. A New York la parte bassa, "Lower Manhattan", ha i grattacieli mezzi sommersi che sono diventati isole, mentre nella parte alta svettano le nuovissime torri dei ricchi. La gente povera si è adattata e ha creato coltivazioni aeree e ponti per spostarsi. E' pieno di canali come a Venezia e ci sono battelli e barche di tutte le dimensioni. Il racconto descrive in particolare la vita degli abitanti del Met, uno di questi grattacieli, e l'evolversi di una strana catena di eventi che porterà a qualcosa di completamente nuovo all'interno di una società che è ancora lo specchio di quella attuale. Un sistema politico ed economico violento e pieno di disuguaglianze.
Avevo già letto "Il Ministero per il futuro" di Robinson che mi aveva appassionato e che consiglio. Questo è precedente ed è risultato per me al di sotto delle aspettative, soprattutto per le prolungate descrizioni di New York che sono lontane da me. In ogni caso interessante lo stile dello scrittore, tra l'avventura e il saggio politico, e la sua precisa descrizione dei meccanismi economici che ci stanno portando alla crisi globale.

  • «
  • 1
  • »

3581 Messaggi in 3209 Discussioni di 336 utenti

Attualmente online: Ci sono 48 utenti online