Forum » Recensioni

Doppio
3 1
Klein, Naomi

Doppio

Milano : La nave di Teseo, 2023

Abstract: Cosa succederebbe se una mattina ti svegliassi e scoprissi in rete l’esistenza di un doppio, una persona con la tua stessa identità ma con idee e comportamenti molto diversi dai tuoi? E se cominciassi a vederne gli effetti anche nella vita reale, ricevendo minacce e insulti da parte di chi ti scambia per il tuo doppio? Naomi Klein ha vissuto in prima persona questa esperienza, quando un suo alter ego, l’Altra Naomi, ha cominciato a diffondere opinioni e giudizi che lei trovava inaccettabili, ma che circolavano online confondendo i suoi lettori. Ben presto, quello che sembrava un semplice equivoco si è mostrato come l’inizio di una pericolosa deriva, difficile da definire ma con la quale molti di noi si trovano a convivere. Per capire meglio questo fenomeno, Naomi Klein si è tuffata nel Mondo Specchio, un presente confuso dove l’intelligenza artificiale ha ormai annullato ogni confine tra verità e finzione. Una vertigine collettiva che condiziona ogni forma di comunicazione, nella quale prosperano negazionisti, si perdono le vecchie distinzioni politiche e le stesse democrazie liberali si ritrovano sull’orlo di nuove forme di autoritarismo, mentre dai nostri account proiettiamo doppi digitali in un mondo di cui non controlliamo le regole. Dopo aver anticipato con i suoi best seller i più importanti cambiamenti politici e culturali degli ultimi anni, Naomi Klein torna a indicare una via di speranza per attraversare la crisi. Tra reportage politico e precisa analisi dei fenomeni sociali, questo libro attraversa lo specchio deformato del mondo in cui viviamo, e mentre insegue i nostri doppi svela molto di noi e del nostro modo di essere.

80 Visite, 1 Messaggi

Apprezzo molto Naomi come scrittrice e indagatrice in grado di leggere i meccanismi ingiusti alla base della nostra società. Ho letto con grande interesse No Logo e Shock Economy. Questo ultimo libro mi lascia perplesso. Per molta parte esplora un lato più introverso e personale di Naomi e il suo rapporto con l'altra Naomi (Wolf). La sua esperienza di essere confusa con un'altra donna molto simile, a livello fisico e nel ruolo sociale, ma estremamente diversa nell'ideologia e nella comunicazione che diffonde. Qui Naomi si perde un po' secondo me nella descrizione di questo mondo "complottista", rappresentato dalla Wolf, che appare esasperato dalla cultura nordamericana e lontano dalla mia esperienza. Il mito del doppio e di questo Mondo Specchio tinge buona parte del libro ma non porta molto lontano. Più verso una crisi d'identità, mi pare. Questo rimbalzare tra gli specchi è un'espansione tipica soprattutto nella dimensione virtuale. L'effetto estraniante dei social e degli algoritmi che favoriscono i dialoghi peggiori. Nella parte finale mi ritrovo con le riflessioni più politiche di Naomi. Il significato delle Terre Brune. La radice oscura della nostra civiltà che si è sviluppata attraverso la distruzione di altri popoli e questa Storia sta emergendo in modo più visibile rendendoci consapevoli del costo dei nostri privilegi.

  • «
  • 1
  • »

3581 Messaggi in 3209 Discussioni di 336 utenti

Attualmente online: Ci sono 44 utenti online