Forum » Recensioni

Snow crash
0 1
Stephenson, Neal

Snow crash

Milano : Bur, 2007

Abstract: In un'America futuribile, dove l'economia capitalistica è saltata e il governo ha demandato a privati i suoi poteri, Snow crash è un virus informatico capace d'intaccare anche il cervello degli hacker. Uno di questi è Hiro Protagonist, che è anche spadaccino ed ex fattorino-lampo di pizze. Oltre a Hiro, indagano sul virus la sua ragazza, un bizzarro reverendo, un bibliotecario, un capo mercenario, un capomafia... Ma il vero protagonista è il Metaverso, rete mondiale in fibra ottica attraverso la quale la diffusione del virus sarà rapidissima. Il XXI secolo nella fantasia bizzarra, ma anche profetica, di un tecno-giallo dell'informazione.

99 Visite, 1 Messaggi

Una storia bizzarra, scritta all'inizio degli anni '90 con molti elementi cyberpunk e soprattutto una visione sullo sviluppo tecnologico del futuro quasi profetica. I personaggi, descritti in modo ironico, si aggirano in un mondo cupo e ridotto a brandelli dalle sfortunate tragedie causate da governi stupidi e corrotti. Gli Stati non esistono più e tutto sembra ridotto a lotte tra bande e individui che puntano più che altro alla sopravvivenza. Non mancano i rimandi e la critica alla società attuale e ai suoi paradossi (la Mafia è onnipresente col suo assurdo codice d'onore). L'autore ha lavorato a lungo nella sua preparazione (doveva essere un'opera grafica) e mi ha colpito la cura del linguaggio e delle ambientazioni (della Realtà al Metaverso). Un punto di riferimento nella letteratura fantascientifica del secolo scorso.

  • «
  • 1
  • »

3581 Messaggi in 3209 Discussioni di 336 utenti

Attualmente online: Ci sono 59 utenti online