Forum » Recensioni

La libertà che non libera
5 1
Calenda, Carlo <1973->

La libertà che non libera

Milano : La nave di Teseo, 2022

Abstract: A partire dagli anni Ottanta l'unico perno della nostra civiltà è diventato l'individuo e la sua ricerca di illimitata libertà e di crescente appagamento materiale. Il Covid-19 e la guerra in Ucraina ci obbligano a un repentino cambiamento di prospettiva. Ma i segnali di fragilità etica dell'Occidente erano già visibili da molti anni: la confusione tra desideri e diritti; la politica ridotta a mutevole stile di consumo; la cancellazione della storia e dunque dell'identità; l'assenza di moderazione in tanti campi dell'agire pubblico e privato; il rifiuto dei valori della competenza, dell'autorità e dell'educazione formale; la difficoltà ad accettare le categorie morali di obbligo, dovere e gerarchia. Si è diffusa una cultura che nega il valore del limite. Abbiamo bisogno di ristabilire dei limiti, anche per essere felici come individui. (Fonte: editore)

63 Visite, 1 Messaggi

Calenda è venuto alla conclusione di quattro anni di politica di Azione e "Il Patto" guarda perlopiù in avanti.
Per chiunque sia interessato nel suo pensiero e in un movimento rilevante del polo liberale—piccolo che sia nel 2024—italiano, questo libro offre la prospettiva di uno degli attori principali di esso.

  • «
  • 1
  • »

3585 Messaggi in 3212 Discussioni di 337 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online