Forum » Recensioni

Il modo epico
0 1
Zatti, Sergio <1950- >

Il modo epico

Roma ; Bari : Laterza, 2000

Abstract: Questo volume descrive le caratteristiche storiche del genere forse più nobile e prestigioso della letteratura occidentale (che, in esso, inizia, basti pensare a Omero), e si preoccupa anche di cercarne le tracce e le sopravvivenze anche dopo che il genere epico in senso stretto si è esaurito con Tasso e Milton. Queste tracce si ritrovano soprattutto nel romanzo, erede borghese dell'epica nell'età moderna: un impianto e un respiro epico hanno i romanzi storici (come Guerra e Pace) o quei tipi di racconto che all'epica si rifanno allusivamente (es. l'Ulisse di Joyce). Nel '900 questa eredità è stata ripresa in notevole misura anche dal cinema, che ha valorizzato la sua componente epica soprattutto in generi ormai classici come il western o la fantascienza (es. Guerre stellari). La trattazione è dunque bilanciata fra il resoconto storico-letterario di genere e la individuazione di caratteristiche formali e tematiche che attraversano il genere e i suoi limiti cronologici per indicare una modalità di racconto che sopravvive anche fuori di essi. Indice: 1. Nascita, morte e sopravvivenza dell'epica – 2. I testi epici: storia e morfologia – 3. Bibliografia

58 Visite, 1 Messaggi
Utente 61137
26 posts

Buon resoconto, senza guizzi particolari. Di particolare interesse, ovviamente, essendo Zatti uno dei maggiori studiosi dell'autore, le pagine su Tasso.

  • «
  • 1
  • »

3585 Messaggi in 3212 Discussioni di 337 utenti

Attualmente online: Ci sono 20 utenti online