Forum » Recensioni

Figlia della giungla
0 1
Kuegler, Sabine

Figlia della giungla

Milano : Corbaccio, [2005]

Abstract: A cinque anni Sabine Kuegler, figlia di antropologi missionari, si trasferisce nella giungla della Papua occidentale, presso una popolazione che vive ancora come all'età della pietra. Per Sabine l'incontro con la giungla è amore a prima vista. Impara subito a cacciare, ad arrampicarsi, a mangiare insetti abbrustoliti e a vivere insieme alla tribù che i suoi genitori sono lì per aiutare e studiare. Solo molti anni dopo, ormai adolescente, verrà spinta da un evento tragico a tornare in Europa, a studiare in un collegio svizzero. L'impatto con la civiltà sarà estremamente traumatico e la spingerà verso una cupa depressione.

44 Visite, 1 Messaggi
Utente 1753
1 posts

Non è male. La Sabine non scrive molto bene, molti degli episodi narrati sono di scarso interesse, ma emerge abbastanza bene il ritratto del popolo primitivo dei Fayou, che fa capire come poteva essere l'umanità alcune decine di secoli orsono. E fa capire come molte delle nostre posizioni culturali non sono frutto della natura dell'uomo, ma della nostra storia, in particolare degli insegnamenti di Gesù.

  • «
  • 1
  • »

3581 Messaggi in 3209 Discussioni di 336 utenti

Attualmente online: Ci sono 3 utenti online