Forum » Recensioni

Quattro tazze di tempesta
3 2
Brunini, Federica

Quattro tazze di tempesta

Milano : Feltrinelli, 2016

Abstract: Viola vive in un paesino del Sud della Francia, in una grande casa che divide con la sua cagnolina Chai. Ha un negozio di tè provenienti da tutto il mondo. La sua passione è trovare la miscela giusta per le emozioni di ogni cliente e inventare ricette gourmandes a base di tè. C'è un infuso per ogni stato d'animo, e lei li conosce tutti: strappa-sorrisi, leva-paura, antimalinconia, sveglia-passione, porta-gioia, tè abbraccio... Per il suo compleanno, Viola raduna sempre a La Calmette le sue tre amiche storiche per un rendez-vous a base di chiacchiere, relax, bagni di sole e profumo di lavanda. Quest'anno, però, è diverso. Nonostante la gioia di rivedere le amiche, Viola è tormentata dal dolore per la morte del marito. Mavi, l'unica mamma del gruppo, è perennemente stressata. Chantal, insegnante di yoga in cerca del suo posto nel mondo, è insicura del compagno, molto più giovane di lei. E Alberta, un architetto in carriera, è distante, troppo presa dal lavoro e da un nuovo, misterioso amore. Nessuna delle quattro donne sembra essere la stessa che le altre conoscono, o credono di conoscere. Ognuna cova dentro di sé un'inaspettata inquietudine, che monta di ora in ora come una tempesta fino a scoppiare all'improvviso davanti alla torta di compleanno di Viola e alla sua ignara assistente Azalée. Tra illusioni e delusioni, rimpianti e rivincite, lacrime e risate, le quattro donne si confronteranno con i loro sogni di ragazzine e le realizzazioni più o meno mancate dell'età adulta.

861 Visite, 2 Messaggi
Utente 10581
584 posts

"In fondo, la vita non è che un'infusione incontrollabile: ci si butta nell'acqua, sperando che non sia né gelata né bollente. E l'amicizia, riflettè Chantal, è la tazza tiepida che ristora quando infuria la tempesta tra i flutti del cuore".
"Purtroppo, convenì con se stessa, le orecchie non hanno palpebre che possano chiudersi, non possono difendersi da ciò che si è costretti a sentire".
Un libro carino che scivola via pagina dopo pagina e che affronta il tema dell'amicizia e dell'amore. A tratti fin troppo malinconico questo libro mi ha ricordato molto il film "compagni di scuola"

Libro piacevole e leggero in cui la protagonista sostiene che esiste un tazza di tè per ogni situazione: "Vendeva tè per ogni moto sentimentale: rabbia, delusione, amarezza, scontento ma anche gioia, allegria, euforia, estasi. Ogni tazza era un concentrato di umanità, un'infusione di cuore. Quando i suoi clienti le domandavano cosa avrebbero potuto bere, lei di rimando chiedeva di cosa avevano bisogno. Di un tè abbraccio o di un tè bacio? Di un tè coraggio o di un tè conforto? Poi c'erano i tè leva-paura, contro l'amarezza, contro la malinconia, la solitudine, la stanchezza, i tè porta-felicità, euforia, leggerezza. C'era una miscela per ogni stato d'animo."

  • «
  • 1
  • »

3591 Messaggi in 3218 Discussioni di 337 utenti

Attualmente online: Ci sono 34 utenti online