Forum » Recensioni

Nel mio paese è successo un fatto strano
3 1
Vitali, Andrea <1956- > - Vitali, Andrea <1956- >

Nel mio paese è successo un fatto strano

Milano : Salani, 2016

Abstract: Le cose normali sono belle: è bello sapere che dopo l'estate viene l'autunno, dopo la domenica viene il lunedì, che si nasce, si cresce e si va a scuola. Ma la troppa normalità e l'abitudine rischiano di avvolgere il mondo nell'indifferenza - una nebbia dove nessuno più si accorge della meravigliosa diversità che palpita attorno a noi: colori, sapori, profumi, emozioni... Ma in una piccola e uggiosa cittadina, dove la quotidianità rischia di annegare le vite in un tedioso grigiore, qualcosa di imprevisto sta per fare breccia nella monotonia. Un bel giorno, come per incanto, tutti i calendari si svuotano e gli orologi cessano di funzionare. I paesani reagiscono come possono, tentando di riordinare ciò che è divenuto caotico, e di ristabilire quel che tutti davano ormai per scontato: la cognizione del tempo. Un libro visionario, arguto e saggio per insegnarci a guardare sempre il mondo con ironia ed entusiasmo, con lo sguardo fresco di un bambino: un invito a scuoterci, a ribellarci, a non farci sommergere dalla passività nei confronti della vita. A riscoprire, soprattutto, la meraviglia verso ciò che ci circonda. Età di lettura: da 10 anni.

658 Visite, 1 Messaggi
Utente 10581
581 posts

Preso più che altro per il titolo che mi ha incuriosito molto, a dispetto di chi lamenta una storia strampalata, a me questo libriccino è piaciuto molto. Iniziato a leggere nel tardo pomeriggio, l'ho terminato nella tarda serata di sabato.
"E se un giorno, svegliandoti, trovassi una nebbia così fitta da far sparire il mondo intero?"
E' questo l'interrogativo che si trova in copertina e la nebbia ne è la protagonista. Ma non una nebbia qualsiasi, una nebbia talmente fitta, talmente scura e talmente puzzolente da arrivare a bloccare un paese intero. Tempo compreso. Sì perchè in questo libro appare la nebbia ma si ferma il tempo e gli abitanti si devono arrangiare come possono per scandire le giornate. Ecco che iniziano tutta una serie di equivoci divertenti che ti accompagnano per tutta la durata del libro fino al finale che ti pone ad una riflessione. Stiamo maltrattando talmente tanto questo nostro pianeta che ci dimentichiamo sempre di quanto invece sia bello poter aprire una finestra e sentire i profumi della primavera che arriva.

  • «
  • 1
  • »

3541 Messaggi in 3176 Discussioni di 328 utenti

Attualmente online: Ci sono 67 utenti online