Forum » Recensioni

Il messaggio segreto delle stelle cadenti
1 1
Giovagnoli, Max - Giovagnoli, Max

Il messaggio segreto delle stelle cadenti

Roma : Newton Compton, 2012

Abstract: Giuspe è orfano ed è affetto da ADHD, un disturbo del comportamento che lo rende incapace di controllare i propri impulsi. Vive in un istituto da quando è neonato e il suo carattere si è formato per strada, a contatto con la violenza di certi quartieri romani. Marzia, una compagna di classe, è l'unica a conoscere il suo segreto, quello che lui chiama la conchiglia, un posto immaginario dove il ragazzo si ritira per fuggire dal mondo. Aprile è il suo professore, un trentenne pieno di debiti che colleziona amori sbagliati o impossibili. I due diventano protagonisti di una comune avventura quando Giuspe viene a sapere che il professore andrà in vacanza in Irlanda. Intenzionato a partire, organizza un vero e proprio ricatto per costringerlo a portarlo con sé. Il ragazzo non lo rivela, ma il suo viaggio ha un fine ben preciso: trovare i genitori che, ha scoperto, potrebbero trovarsi proprio in Irlanda. Sull'isola i due incontreranno Érin, la guardiana di un vecchio faro, che pensa giorno e notte al marito ucciso in strane circostanze. Parla magicamente col suo spettro in un presente congelato nel ricordo e nella nostalgia. Capitolo dopo capitolo, sulle note dei REM, affiora un universo palpitante di personaggi desiderosi di riscatto e di pace, che un giorno, quasi riemergendo dall'inferno in cui la vita li ha fatti precipitare, aprono di nuovo le porte del loro cuore alla fragilità, alla verità e all'imprevedibilità dei sentimenti.

594 Visite, 1 Messaggi
Utente 10581
579 posts

Trovato alla fiera del libro usato e attratta dalla copertina l'ho acquistato anche se manca la trama. Sì, classico libro dalla copertina rigida ma senza alcuna trama. Inizio a leggerlo, ma a pag. 60 mi chiedo cosa sto leggendo. Ho la sensazione che il protagonista giovane e quello più vecchio siano la stessa persona e che le vicende vengano raccontate su due piani differenti. Poi compare una figura femminile, che nulla ha a che fare con loro. A pag. 60 fatichi ancora ad entrare nella storia e quindi molli perchè se a pag. 60 ancora non hai capito come la mettiamo con le altre 254 pagine che ti rimangono da leggere? Chiudi il libro e lo metti assieme a quelli da portare in biblioteca, poi leggi la trama su internet e i personaggi si delineano meglio, molto meglio. Purtroppo però non c'è affatto quella spinta che ti porta a riprendere in mano il libro. Peccato!

  • «
  • 1
  • »

3537 Messaggi in 3171 Discussioni di 328 utenti

Attualmente online: Ci sono 42 utenti online