Forum » Recensioni

L'amore è un filo invisibile
4 1
Schroff, Laura

L'amore è un filo invisibile

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2013

Abstract: I mendicanti sono ombre che ci scivolano accanto sui marciapiedi. È così anche per Laura Schroff, single in carriera, fino al giorno in cui, camminando noncurante sulla Cinquantaseiesima Strada a Manhattan, ignora la supplica di un ragazzino nero, sporco e denutrito. Dopo qualche metro, però, si blocca, torna indietro e incrocia lo sguardo di Maurice. Invece di lasciar cadere una moneta, gli chiede se ha fame. E gli offre un pranzo. Il primo di molti, perché da quel giorno Laura e Maurice si incontreranno ogni lunedì. Con lo stomaco e il cuore pieni, il ragazzino si lascerà andare al racconto doloroso della sua storia, ricevendo in cambio non solo affetto, ma anche quella quotidianità - fatta di biscotti, bucato e ascolto - che non ha mai avuto. Quando la vita metterà Laura e Maurice alla prova, tra decisioni difficili e questioni di sopravvivenza, sarà solo grazie a ciò che hanno imparato l'uno dall'altra che riusciranno a superare ogni ostacolo. Perché senza saperlo, il giorno in cui Laura è tornata sui suoi passi ha afferrato il capo di un filo invisibile destinato a legare le vite di entrambi, cambiandole per sempre. L'amore è un filo invisibile parla di amicizia e buoni sentimenti, ci mostra come anche un incontro casuale possa illuminare il buio che ci portiamo dentro in silenzio, ci insegna a lasciar andare la sofferenza, a donare e ricevere, ad aprirci agli altri. Una storia vera, coraggiosa e sincera, che ha commosso milioni di lettori in tutto il mondo.

688 Visite, 1 Messaggi
Utente 10581
580 posts

"Un filo invisibile unisce coloro che sono destinati a incontrarsi, indipendentemente dal tempo, dal luogo e dalle circostanze. Il filo può tendersi o ingarbugliarsi. Ma non si spezzerà mai."
Antico proverbio cinese

E proprio come dice questo proverbio un filo invisibile unisce due mondi talmente distanti tra loro che si fatica a credere che possano unirsi. Da una parte Laura, donna in carriera e dall'altra Maurice, uno dei tanti bambini che chiedono l'elemosina. E' bastato un semplice "signora hai degli spiccioli?" per far iniziare questa storia, che è vera, con tanto di foto allegate. Pagina dopo pagina Laura e Maurice raccontano le loro storie, fatte di sofferenza, soprusi, violenza, fame e ignoranza. Un mondo che fatichi a comprendere, ma che purtroppo è vero. Una volta finito il libro non si può non riflettere su quanto il destino a volte giochi un ruolo fondamentale sulla nostra vita.
“Ogni lunedì quella madre imparava a conoscere suo figlio, e quel figlio imparava a conoscere sua madre. E lunedì dopo lunedì, i loro cuori si sono cuciti insieme con un filo invisibile.”

  • «
  • 1
  • »

3538 Messaggi in 3172 Discussioni di 328 utenti

Attualmente online: Ci sono 63 utenti online