Forum » Recensioni

La bellezza e l'inferno
4 1
Saviano, Roberto

La bellezza e l'inferno

Milano : Oscar Mondadori, 2010

Abstract: La bellezza e l'inferno: fra questi poli opposti che richiamano il pensiero di Albert Camus si estende il campo di forze frequentato da Roberto Saviano, il luogo che genera la sua visione della vita, dell'impegno e dell'arte. Introdotti da una prefazione dell'autore, gli scritti raccolti in questo volume tracciano un percorso tanto ricco e vario quanto riconoscibile e coerente. Dal ragazzo che muove i primi già maturi passi nell'ambito della letteratura e della militanza antimafia fino allo scrittore affermato che viene invitato all'Accademia dei Nobel di Stoccolma e abbracciato dai terremotati in Abruzzo, Roberto Saviano resta se stesso. Ci racconta di un campione come Lionel Messi, che ha vinto la sfida più grande, quella contro il suo stesso corpo; di Anna Politkovskaja, uccisa perché non c'era altro modo per tapparle la bocca; dei pugili di Marcianise, per cui il sudore del ring odora di rabbia e di riscatto; di Miriam Makeba, venuta a Castel Volturno per portare il suo saluto a sei fratelli africani caduti per mano camorrista; di Enzo Biagi, che lo intervistò nella sua ultima trasmissione; di Felicia, la madre di Peppino Impastato, che per vent'anni ha dovuto guardare in faccia l'assassino di suo figlio prima di ottenere giustizia; e di tanti altri personaggi incontrati nella vita o tra le pagine dei libri, nelle terre sofferenti e inquinate degli uomini o in quelle libere e vaste della letteratura.

744 Visite, 1 Messaggi
Utente 10581
580 posts

L'uscita di questo libro è stata accompagnata da una serie di polemiche e accuse non del tutto corrette. Si tratta sì di una raccolta di scritti dal 2004 al 2009, però sono stati rivisti proprio per l'uscita del libro.
L'introduzione è molto toccante perchè cerca di spiegare cosa ha subito ed è costretto a subire per il solo fatto di aver scritto un libro.
Molto bello è il primo capitolo "Lettera alla mia terra" dove si percepisce pienamente il dolore che prova, la rabbia e l'impotenza che ha per far capire ai suoi concittadini che bisogna reagire. Poi è un alternarsi tra capitoli leggeri come quello dell'arrivo a Cannes, oppure quello dell'Accademia di Svazia, a quelli più impegnati dove ancora una volta si parla del business che gira intorno ai rifiuti; poi ci sono le recensioni a libri letti. Insomma un Saviano che mostra anche di saper parlare di altro.
Consiglio la lettura di questo libro soprattutto a chi ha letto solo Gomorra, perchè solo così si può conoscere veramente chi sia Roberto Saviano.

  • «
  • 1
  • »

3538 Messaggi in 3172 Discussioni di 328 utenti

Attualmente online: Ci sono 40 utenti online