Forum » Recensioni

La vocazione
0 1
De_Marchi, Cesare

La vocazione

Milano : Feltrinelli, 2010

Abstract: Luigi Martinotti lavora in un fast food. Frigge patatine, ma in realtà la sua vocazione, vivissima malgrado l'interruzione degli studi universitari, è quella dello storico. Su un tavolo della Biblioteca comunale consuma tutte le ore di libertà, ricostruendo e interpretando eventi del passato. Ci sono momenti in cui riesce addirittura a distinguere, quasi fosse una visione, l'incontro fra Attila e papa Leone. È riuscito anche a elaborare una teoria storica, secondo la quale i mutamenti della società sono il prodotto di una terribile insofferenza dell'insicurezza, che spinge gli uomini, cambiando continuamente, a inchiodare il mondo in un presente immobile e rassicurante. Anche la quiete apparente di Luigi Martinetti obbedisce a questa legge. La sua sensibilità, sospesa tra aspirazioni intellettuali e esposizione al fallimento, si lascia contaminare dall'imprevedibilità dei rapporti umani, ivi comprese l'intensa relazione sessuale con Antonella, cameriera del fast food, e l'inspiegabile tenerezza per il figlio di lei. Solo l'amico Giuseppe estroso insegnante affetto da una malattia genetica che lo getta in ricorrenti crisi depressive - riesce a tenere accesa la sua vocazione e a comunicargli una sorta di profonda serenità. Quando il fallimento come storico è definitivo, la sua mente vacilla.

676 Visite, 1 Messaggi
Utente 329
34 posts

un libro su milano,sulla sormani,sui lavori precari,sulla fragilità delle persone.la storia continua e ci porta a genova,sempre sotto il sole di una calda estate.un libro di nicchia per intenditori.

  • «
  • 1
  • »

3539 Messaggi in 3173 Discussioni di 328 utenti

Attualmente online: Ci sono 74 utenti online