Forum » Recensioni

Il tempo umano
3 2
Nisini, Giorgio

Il tempo umano

HarperCollins Italia, 19/03/2021

Abstract: Un gioiello letterario sull'amore, la passione, la memoria.Tommaso è un giovane professore universitario di una città dell'Italia centrale. Si innamora di una sua ex-studentessa, la figlia di Alfredo Del Nord, una leggenda della città in cui vive, un imprenditore nato dal nulla che, a partire dalla sua ossessione per il tempo, ha fondato la Dea Nigra, la più importante azienda italiana di orologi di lusso. Tommaso è affascinato dal mondo di Beatrice, dalla figura carismatica del padre di lei, dalla grande villa Del Nord. Ed è proprio alla villa che Tommaso conosce Maria, la sorella di Beatrice, a lei antitetica. Quanto Beatrice, come il suo nome sembra promettere, è dolce e angelica, tanto Maria è sfrontata e irriverente. Tommaso se ne innamora, un amore che attraversa Tommaso in tutte le sue tappe: il desiderio, la conquista, il tradimento, la trasgressione, la separazione, ma anche l'ambiguità di un rapporto che lascerà entrambi pieni di cicatrici. Al centro di tutto un vecchio orologio che sembra nascondere un mistero: saranno i suoi ingranaggi a dare un senso al microcosmo in cui si trovano catapultati?

849 Visite, 2 Messaggi
Utente 10581
580 posts

Piacevolissima sorpresa di un autore che non conosco affatto. Eppure questo libro, mi ha catturato fin dalle prime pagine. Sono due le storie che vengono raccontate. All'inizio sembrao andare su binari paralleli, ma poi capisci che invece si intrecciano fino a portarti alla destinazione finale. Sono tanti gli argomenti che vengono affrontati. L'amore, il tradimento, il senso di famiglia, i rapporti umani, ma uno su tutti è il tempo ed è proprio lui, con i suoi ritmi che scandisce le due storie. Ma è anche il racconto di un orologio, trovato per caso in una bacarella che ci porta a scoprire un'altra piccola storia. Per nulla scontato, per nulla noioso, non si può che concordare su tutte le riflessioni che ci pone l'autore e riflettere noi stessi sullo scorrere del tempo, ma soprattutto sulle situazioni che la vita ci pone davanti.

Tommaso porta avanti contemporaneamente 2 relazioni con le sorelle Del Nord: Maria e Beatrice.
Ci racconta in prima persona dell'amore travolgente e pericolosissimo che lo avvicina e lega a Maria, nonostante il precedente fidanzamento ufficiale con Beatrice - ed il tragico prevedibile epilogo.
Accanto a questa vicenda si svolge quella della nascita e sviluppo dell'azienda della famiglia Del Nord, cioè la Dea Nigra, che produce orologi: è questa la narrazione che ho preferito, molto accurata e coinvolgente perché la Dea Nigra nelle sue origini nasconde un intrigante mistero; e con la Dea Nigra anche tante riflessioni filosofiche sul tempo.

"Solo con il tempo ho capito che non c'è differenza tra quell'amore e quello che si prova in altri momenti della vita. Anche a quaranta, sessanta, ottant'anni. Non c'è una differenza sostanziale: ho visto uomini anziani innamorarsi come degli adolescenti. E quando ci si scorda l'amore, o quando non lo si prova fino in fondo, non ci si rende conto della sua natura perversa, della sua capacità di fagocitare tutto. E' un sentimento tumorale, che non ha nulla a che vedere con l'equilibrio emotivo di una normale vita di coppia: l'amore esaspera, perseguita, pone in una condizione di emergenza. E' il coltello con cui frugare dentro se stessi come diceva Kafka".

  • «
  • 1
  • »

3539 Messaggi in 3173 Discussioni di 328 utenti

Attualmente online: Ci sono 62 utenti online