Concerti, reading, teatro, cineforum: anche questo avviene in biblioteca. Ingresso libero fino ad esaurimento posti

20 gennaio - Ore 20.30 | Ne avrem da raccontar...
BIBLIOTECA TIBALDI
Uno spettacolo per ricordare la Resistenza attraverso canti partigiani e di deportazione, poesie, testimonianze e memorie di uomini e donne dei quartieri Ticinese, Vigentino e Stadera che hanno lottato fino al sacrificio della propria vita per realizzare una società libera e giusta. Con Roberto Cenati, presidente ANPI provinciale, a cura di ANPI Municipio 5.

26 gennaio - Ore 18 | Quando si aprirono le porte
BIBLIOTECA FRA CRISTOFORO
Perché fare memoria? La memoria è una forza viva, che costruisce, che fa luce, che definisce e che salva risponde l'autrice. Il romanzo, anche se contiene personaggi e luoghi che sono di libera creazione dell’autrice, racconta una vicenda reale, quella di Venanzio Gibillini, deportato ai lager di Flossenburg e di Dachau. A cura di Maristella Maggi con la partecipazione di Daniela Monico.

26 gennaio - Ore 20.45 | Violini, violini, violini…
BIBLIOTECA AFFORI
L’evento ci porta a spaziare tra stili, epoche e luoghi diversissimi, a partire dal Settecento mitteleuropeo fino alla musica contemporanea, rappresentata da un brano in prima esecuzione di Gianfranco Messina. Il tutto è però affidato alle camaleontiche capacità espressive di due che suonano il violino.
Con Tetyana Fedevych, Anca Vasile e Gianfranco Messina. A cura dell’Associazione “Ritorno all’Opera”.