Iscrizione e tessera
Orientamento e consulenza
Consultazione in sede
Prestito
Prenotazione
Restituzione e sanzioni
Prestito interbibliotecario
Document Delivery (DD)
Servizi online
Internet e risorse digitali
Riproduzioni
Comunicazione
Attività culturali e promozione della lettura
La biblioteca spazio di apprendimento
Servizi per bambini e ragazzi
La biblioteca per le scuole

 

Iscrizione e tessera

L’iscrizione al Sistema Bibliotecario è gratuita, aperta a tutti ed è il presupposto indispensabile per l’accesso ai servizi, con l’eccezione degli eventi; ha validità annuale e la sua scadenza coincide con la data di nascita del titolare. L’iscrizione può essere effettuata in tutte le biblioteche del Sistema presentando un documento di identità. È inoltre possibile effettuare una preiscrizione on line dal sito delle biblioteche, che andrà completata recandosi di persona in biblioteca.
I minori possono iscriversi in presenza di un genitore o presentando il proprio documento di identità e una delega scritta di un genitore o di un adulto di riferimento, accompagnata dalla fotocopia del documento di identità.
Enti, Uffici e Associazioni possono iscriversi al servizio dietro presentazione di richiesta su carta intestata con firma del legale rappresentante o del titolare, lasciando un nominativo di riferimento.

I dati obbligatori da comunicare, senza i quali l’iscrizione non può essere perfezionata, sono:

  • nome e cognome
  • data e luogo di nascita
  • indirizzo di reperibilità
  • recapito telefonico
  • recapito email (se si intende utilizzare i servizi online)

 

Per facilitare le comunicazioni con le biblioteche, gli iscritti si impegnano a comunicare ogni variazione dei dati forniti al momento dell’iscrizione. L’iscrizione dà diritto a una tessera valida in tutte le sedi del Sistema e a ricevere credenziali personali per l’accesso ad alcuni servizi online; in alternativa è possibile utilizzare come tessera di accesso ai servizi la Carta Nazionale dei Servizi o la Carta d’identità elettronica.
[ Il Sistema Bibliotecario utilizza come codice identificativo dell’utente il Codice Fiscale. A chi non ne fosse in possesso e in tutti i casi ritenuti necessari, verrà attribuito d’ufficio un codice diverso ].

L’iscritto è responsabile delle proprie credenziali di iscrizione e del loro impiego. È perciò importante segnalare tempestivamente alla biblioteca lo smarrimento o il furto dei propri documenti identificativi, onde evitarne l’uso non autorizzato.

L’iscrizione autorizza il Sistema Bibliotecario e le singole biblioteche all’invio – ai recapiti comunicati dall’utente – di comunicazioni relative ai servizi, quali avvisi di cortesia, promemoria, solleciti e altre comunicazioni dalla biblioteca.

 

L’iscrizione è gratuita e dà accesso a tutti i servizi offerti dalle biblioteche.

 

Orientamento, consulenza bibliografica e informazioni di comunità

Tutte le biblioteche del Sistema Bibliotecario forniscono assistenza e orientamento per:

  • l’uso della biblioteca e dei suoi servizi;
  • la ricerca a catalogo delle opere possedute dal Sistema reperibili presso altre biblioteche;
  • l’uso degli strumenti informativi e bibliografici;
  • la ricerca di informazioni, sulla base delle risorse disponibili in biblioteca oppure online;
  • conoscere indirizzi e attività delle biblioteche del territorio.

 

Per richieste puntuali di informazioni, che richiedano risposte e ricerche rapide, è possibile inviare una mail alla biblioteca preferita, o utilizzare l’Area personale MyDiscovery, oppure contattare telefonicamente le singole sedi.

In ogni biblioteca sono presenti aree dedicate alle informazioni di comunità, organizzate in base alle caratteristiche della sede e agli spazi disponibili. Le informazioni di comunità illustrano i servizi del Comune e delle altre istituzioni attive a Milano, includono documentazione di fonte pubblica, segnalazioni sui servizi di ricerca lavoro e sull’offerta formativa e scolastica, notizie sulle iniziative culturali e di intrattenimento, sulle associazioni, lo sport e il tempo libero. Il materiale in distribuzione può essere ritirato liberamente.

Assistenza alla ricerca e informazioni bibliografiche sono disponibili anche tramite il servizio online Chiedilo a noi!.
Il servizio consente di inviare una richiesta per:

  • ricevere informazioni sulle opere e sulle collezioni del Sistema;
  • chiedere aiuto nell’individuare i documenti non trovati nel catalogo;
  • ricevere notizie su attività e servizi delle biblioteche e istruzioni sull’uso delle risorse;
  • verificare dati biografici e bibliografici, notizie avvenimenti e date di storia locale;
  • reperire articoli e testi di legge;
  • richiedere brevi bibliografie a tema, indicazioni per ricerche e consigli di lettura;
  • ricevere un primo orientamento sui servizi o manifestazioni culturali.

 

Chiedilo a noi! non risponde alla richiesta di consigli medici, pareri legali, consulenze di tipo professionale, ricerche araldiche e genealogiche, bibliografie esaustive.

 

Chiedilo a noi! ti invierà via mail una risposta entro 3 giorni lavorativi dall’invio della richiesta.
In caso di mancato rispetto dello standard di servizio previsto, l’utente potrà chiedere di prenotare una consulenza personalizzata con un bibliotecario per via telefonica o telematica.

 

Consultazione in sede

Tutti i libri posseduti dal Sistema Bibliotecario sono consultabili in sede, se non diversamente segnalato nel catalogo.
Se collocati a scaffale aperto possono essere prelevati direttamente dagli utenti, se conservati nei depositi interni o nei pressi del bancone centrale, possono essere richiesti ai bibliotecari; nella sola Biblioteca Sormani utilizzando la procedura di richiesta veloce.
Le opere collocate nei depositi esterni della Biblioteca Sormani si possono consultare entro due giorni dalla prenotazione.

La consultazione degli audiovisivi è possibile nelle sedi dotate di postazioni dedicate.

Nelle Sale Periodici di ciascuna sede è possibile consultare quotidiani e riviste in formato cartaceo; nella Biblioteca Sormani anche in formato elettronico e microfilm. I numeri più recenti dei quotidiani e delle riviste sono disponibili al pubblico direttamente nelle sale, il restante materiale è da richiedere al personale bibliotecario.

Le consultazioni in sede possono essere registrate nel software del Sistema Bibliotecario per finalità gestionali e statistiche. Per accedere alle sale di lettura per studio o per la consultazione dei materiali in sede, può essere richiesta una prenotazione effettuabile da remoto o, in via residuale, telefonicamente.

 

Prestito

Gli iscritti possono accedere al prestito per mezzo della tessera di iscrizione o di un documento riportante il codice fiscale dotato di barcode.
Il Sistema Bibliotecario presta:

  • libri pubblicati negli ultimi 50 anni, se non diversamente indicato nel catalogo;
  • audiolibri, cd, dvd e multimediali;
  • ebook e audiolibri attraverso il servizio MLOL;
  • videogiochi;
  • quotidiani e riviste.

Tutti i prestiti vengono registrati nel software del Sistema Bibliotecario per finalità gestionali e statistiche.

È possibile prendere in prestito contemporaneamente fino a un massimo di 20 opere e la durata del prestito varia secondo i materiali:

  • fino a 10 libri e audiolibri, per 30 giorni rinnovabili
  • fino a 2 guide turistiche recenti (ultimi 3 anni di edizione), per 30 giorni rinnovabili
  • fino a 2 manuali per concorsi pubblici, per 30 giorni rinnovabili
  • fino a 2 corsi di lingua per 30 giorni rinnovabili
  • fino a 10 dvd/cd e multimediali per 10 giorni rinnovabili (sono esclusi dal prestito gli audiovisivi pubblicati da meno di 18 mesi)
  • fino a 1 videogioco per 10 giorni rinnovabili
  • fino a 3 ebook al mese per 14 giorni non rinnovabili dentro la piattaforma MLOL
  • fino a 5 quotidiani/riviste per 10 giorni rinnovabili (sono esclusi dal prestito gli ultimi numeri e i periodici della Biblioteca Sormani).

 

In assenza di prenotazioni da parte di altri lettori, è consentito un solo rinnovo per ogni opera ottenuta in prestito, che può essere richiesto attraverso MyDiscovery, di persona e telefonicamente. Il rinnovo decorre dal giorno della richiesta.

 

Prenotazione

Tutte le opere ammesse al prestito sono prenotabili. La prenotazione può essere effettuata da MyDiscovery oppure recandosi di persona in una qualsiasi biblioteca del Sistema o, in subordine, telefonicamente.

Ogni iscritto può attivare fino a un massimo di 5 prenotazioni contemporanee, indicando presso quale biblioteca o sede convenzionata intende ritirare le opere una volta disponibili. L’elenco delle sedi convenzionate è pubblicato sul sito del Sistema Bibliotecario.

La biblioteca informa l’utente della disponibilità al prestito dell’opera prenotata tramite email, sms o - in via residuale - telefonicamente. L’opera resta a disposizione del richiedente per 7 giorni.

Presso la sola Biblioteca Sormani, per chi abbia necessità di consultare contemporaneamente più di 7 opere, è inoltre possibile prenotarne la consultazione indicando la data e l’ora. La prenotazione è confermata dalla biblioteca, che provvede a garantire la disponibilità del materiale e della postazione in cui effettuare la consultazione.

L’utente in ritardo nella restituzione dei materiali o sospeso dal prestito / dalla consultazione non può prenotare nuove opere.

L’opera prenotata, quando disponibile, resta a disposizione del richiedente nella sede scelta per il ritiro per 7 giorni consecutivi.
In caso di mancato rispetto dello standard di servizio previsto, l’utente potrà chiedere che gli venga accordato nel mese in corso il prestito di ulteriori tre opere rispetto allo standard stabilito.

 

Scadenza del prestito, restituzione e sanzioni

L’utente ha la responsabilità di restituire puntualmente e in buono stato le opere prese in prestito o richieste in consultazione.
La restituzione delle opere prese in prestito può essere effettuata da chiunque in qualsiasi sede del Sistema.
Nelle sedi ove disponibile, è possibile utilizzare i box di restituzione 24h/24h esterni alla sede.

La mancata restituzione entro i termini previsti comporta la sospensione da tutti i servizi che comportano la registrazione o l’autenticazione per un periodo corrispondente al numero dei giorni di ritardo. La sospensione ha valore in tutte le sedi e la riammissione è subordinata alla restituzione delle opere e alla conclusione del periodo di sospensione.
Se l’opera viene smarrita o danneggiata accidentalmente dovrà essere riacquistata dall’utente o, se non più in commercio, sostituita con un’altra di analogo valore e argomento su indicazione del responsabile della biblioteca. L’utente è sospeso dai servizi finché non abbia provveduto al reintegro delle opere.

Nel caso in cui l’utente abbia subito il furto di materiali della biblioteca, in presenza di una denuncia alle autorità competenti, viene esonerato dal riacquisto. Nel caso di deliberato danneggiamento o sottrazione indebita di opere appartenenti alle raccolte delle biblioteche è prevista la segnalazione alle autorità competenti, ai sensi dell’ art. 635 c.p. e la contestuale sospensione dai servizi.

La restituzione delle opere in prestito può essere effettuata in qualsiasi biblioteca o punto convenzionato aperti.

 

Prestito interbibliotecario

Tutte le opere ammesse al prestito possono essere prestate a biblioteche esterne al Sistema (prestito interbibliotecario in uscita). Tutti gli utenti iscritti hanno la possibilità di richiedere opere possedute da biblioteche esterne al Sistema (prestito interbibliotecario in entrata).

In entrambi i casi le richieste devono essere inoltrate:

 

Il prestito interbibliotecario in uscita ha la durata di 30 giorni per i libri (esclusi i tempi di spedizione) e, in assenza di prenotazioni, è rinnovabile.
Il servizio è gratuito se l’Ente/Biblioteca richiedente provvede al ritiro delle opere o accetta il regime di reciprocità, ha un costo forfettario in caso contrario. L’Ente/Biblioteca richiedente è responsabile delle opere dal momento del ricevimento fino alla loro restituzione e, in caso di perdita o danneggiamento, si impegna al reintegro.

Il prestito interbibliotecario in entrata può essere richiesto a condizione che:

  • l’opera non sia già presente nelle collezioni del Sistema Bibliotecario;
  • l’opera non sia già posseduta da una biblioteca milanese che offra il servizio di consultazione o prestito a un’utenza generica (per es. la Biblioteca Nazionale Braidense).

 

La durata del prestito (o la restrizione alla sola consultazione in sede dell’opera) è soggetta alle condizioni dettate dalla biblioteca proprietaria. L’utente dovrà farsi carico dei costi addebitati dalla biblioteca proprietaria dell’opera per la spedizione, autorizzando preventivamente il Sistema Bibliotecario all’addebito; qualora ci si possa avvalere del regime di reciprocità gratuita, all’utente non sarà addebitato alcun costo.

 

Document Delivery (DD)

Il Sistema Bibliotecario assicura la riproduzione e fornitura di opere nei limiti e con le modalità consentiti dalla legge.

Il DD in uscita consiste nella riproduzione e fornitura di opere o parti di esse agli utenti e alle biblioteche che ne facciano richiesta. Le modalità e i limiti normativi sono gli stessi previsti per il servizio fotocopie.

Il DD in entrata consiste nella fornitura ai nostri utenti di articoli di periodici o di parti di libro reperiti in altre biblioteche nazionali ed estere.

Il servizio prevede di norma il pagamento del costo delle stampe e quello di eventuali costi addebitati da biblioteche che non aderiscono al regime di reciprocità gratuita. L’utente ha diritto di essere informato preventivamente di tali costi.

 

Servizi online

Portale web

Il portale garantisce l’accesso al catalogo e ai servizi online, informa su sedi, orari, servizi, procedure e tariffe e aggiorna sui progetti in corso di attuazione e sulle iniziative culturali organizzate dal Sistema.

 

Catalogo online

Attraverso il catalogo online è possibile verificare se un’opera è presente nelle raccolte del Sistema Bibliotecario e verificarne la disponibilità.
Le ricerche possono essere effettuate mediante parole singole (ricerca “Google like”) o combinando varie chiavi di ricerca (ricerca avanzata).

 

MyDiscovery

All’atto dell’iscrizione vengono fornite le credenziali di accesso a MyDiscovery, un’area personale nel portale del Sistema Bibliotecario che offre una ricca gamma di servizi a distanza e di comunicazione diretta con le biblioteche.

Attraverso MyDiscovery è possibile:

  • gestire le informazioni che riguardano il proprio profilo personale;
  • visualizzare in tempo reale la situazione dei prestiti e rinnovare i prestiti in scadenza;
  • gestire le prenotazioni;
  • inserire proposte di acquisto e verificare lo stato dell’iter della proposta stessa;
  • salvare ricerche e conservare memoria delle opere prese in prestito;
  • organizzare le proprie letture in scaffali virtuali;
  • accedere alla piattaforma MediaLibraryOnLine;
  • comunicare con la biblioteca anche per consulenze e prestiti interbibliotecari.

Una pagina di Aiuto guida l’utente nelle ricerche a catalogo e nell’uso di MyDiscovery.

 

Internet e Servizi Digitali

WiFi

Tutte le biblioteche del Sistema Bibliotecario sono servite dalla rete WiFi del Comune di Milano. Il servizio consente di accedere a internet gratis e senza limiti di tempo con un proprio dispositivo per volta. Per utilizzare il servizio occorre collegarsi alla rete WiFi Uffici Pubblici, aprire il browser e seguire le istruzioni.
Non è previsto un servizio di assistenza. I bibliotecari possono raccogliere segnalazioni di disservizi o richieste di ripristino delle password che verranno trasmessi agli uffici comunali competenti.

 

Navigazione internet

In ogni biblioteca del Sistema sono presenti postazioni dedicate alla consultazione di internet per fini di studio, ricerca e documentazione. È possibile accedere al servizio tramite un’abilitazione specifica che si può ottenere con l’iscrizione al Sistema Bibliotecario, dietro presentazione di un documento di identità.
Per i minori di 18 anni la richiesta con liberatoria deve essere firmata in sede da un genitore e corredata della fotocopia del documento d’identità dell’adulto.

Il servizio è gratuito e, nelle Biblioteche Rionali, consente di navigare per un’ora al giorno.
Non è possibile stampare ma si possono salvare i documenti su dispositivi USB, non forniti dalle biblioteche.

Nella Biblioteca Sormani le postazioni sono assistite e sorvegliate, e necessitano di prenotazione (direttamente presso il Punto Web o per telefono); è possibile navigare per un massimo di due ore al giorno e salvare i documenti su dispositivi USB o stampare a pagamento. Maggiori informazioni sulle modalità di erogazione del servizio nelle singole sedi sono disponibili sul sito e in tutte le biblioteche.

 

MLOL

Il Sistema Bibliotecario aderisce a MediaLibraryOnLine, la più importante rete italiana di biblioteche per la gestione del prestito digitale. Per dettagli sul servizio vedi anche Cap. 2 - Le raccolte

 

Riproduzioni

Fotocopie

Le opere possedute dal Sistema Bibliotecario, con l’eccezione degli spartiti e delle partiture musicali, possono essere fotocopiate esclusivamente per uso personale e nei limiti previsti dalla legge (art. 68 L. 633/1941).
Il servizio, attivo nella sola Biblioteca Sormani, è a pagamento e comprende:

  • fotocopie B/N: servizio self-service mediante l’acquisto di tessera magnetica prepagata;
  • fotocopie a colori: servizio su prenotazione;
  • stampe da microfilm: servizio self-service mediante l’acquisto di tessera magnetica prepagata;
  • stampe da Internet (servizio disponibile presso Punto Web e Sala Giuridica).

 

Sono comunque escluse per esigenze di tutela:

  • le opere antiche, rare e di pregio e le opere pubblicate prima degli ultimi 70 anni;
  • le opere di grande formato o che, per le caratteristiche della rilegatura, possono deteriorarsi;
  • le opere deteriorate o in precario stato di conservazione;
  • i manoscritti e le opere delle raccolte stendhaliane;
  • le tavole illustrate.

 

Riproduzioni per immagini

La riproduzione di opere sottoposte alla normativa sul diritto d’autore per mezzo di fotografie scattate a bassa risoluzione, è consentita se effettuata per uso didattico o scientifico e comunque solo nel caso tale utilizzo non sia a scopo di lucro (art. 70 comma 1 bis L. 633/1941).
Le riproduzioni fotografiche sono effettuate a cura dell’utente, utilizzando propria strumentazione e senza uso del flash. 
Vedi anche Riprese foto-cine-tv.

 

Riproduzioni digitali

Il servizio di riproduzione digitale è attivo nella sola Biblioteca Sormani, viene effettuato gratuitamente su prenotazione e riguarda:

  • le opere escluse dalla fotocopiatura, purché non sottoposte alla legge sul diritto d’autore;
  • le opere sottoposte alla legge sul diritto d’autore, previo consenso dei titolari dei diritti;
  • le opere cosiddette “orfane” ai sensi dell’art. 69 bis e seguenti della L. 633/1941.

 

Per queste tre tipologie le riproduzioni digitali sono effettuate dal personale della biblioteca; il modulo di richiesta è disponibile nelle sale di lettura e ai banchi distribuzione.

Gli iscritti possono inoltre provvedere direttamente alla digitalizzazione delle proprie fotografie, diapositive e pellicole originali utilizzando uno scanner, previa prenotazione. Il personale fornisce indicazioni, suggerimenti e supervisiona le operazioni. È possibile riversare l’archivio digitale così creato su una chiavetta USB, su DVD o riceverlo via posta elettronica.

 

Comunicazione

Il Sistema Bibliotecario comunica con i propri utenti attraverso una pluralità di strumenti:

  • il portale web
  • i servizi online
  • i canali social
  • le newsletter
  • gli stampati prodotti per illustrare il funzionamento dei servizi e per pubblicizzare rassegne e iniziative.

I bibliotecari sono sempre disponibili per informare sulle modalità di accesso ai servizi e sulle attività organizzate dal Sistema Bibliotecario.

 

Canali social

Il Sistema Bibliotecario grazie ai social network offre al pubblico l’opportunità di interagire con le biblioteche e ai bibliotecari la possibilità di ricevere suggestioni e stimoli per migliorare il servizio. Oltre alla pagina Facebook, il Sistema Bibliotecario è presente su alcuni dei social network più diffusi come Instagram, Youtube e Tumblr con segnalazioni di eventi, proposte di lettura e rubriche periodiche su libri, musica, film e fondi speciali.

La comunità social del Sistema è regolata da una Social Media Policy che precisa i termini di servizio e di utilizzo dei canali e regola i comportamenti degli utenti. L’utilizzo dei canali social del Sistema comporta l’accettazione della policy.

 

Newsletter

Le biblioteche del Sistema Bibliotecario diffondono una newsletter che consente agli iscritti di essere informati sulle iniziative, gli eventi e le novità dei servizi della biblioteca preferita. Per ricevere la newsletter è necessario registrarsi indicando il solo indirizzo email, che viene trattato nel rispetto delle vigenti norme in materia di tutela della privacy.
È possibile recedere dal servizio in qualsiasi momento.

 

Attività culturali e promozione della lettura

Il Sistema Bibliotecario svolge un ruolo nevralgico nelle politiche di promozione del libro e della lettura a Milano, favorendo e incentivando la passione per la lettura, la bibliodiversità, la pratica della lettura ad alta voce, e partecipando attivamente alle iniziative cittadine di promozione del libro e della lettura.
Tutte le biblioteche:

  • promuovono iniziative volte alla diffusione della lettura;
  • organizzano vetrine a tema con proposte e consigli di lettura;
  • propongono una ricca offerta di iniziative culturali, frutto di sinergie con i lettori e le lettrici, con i protagonisti della filiera del libro, con i Municipi, con le associazioni del territorio e con le scuole.

 

Il Sistema Bibliotecario organizza attività culturali nelle biblioteche con l’intento di divulgare l’opera di scrittori e artisti rappresentati nelle sue raccolte e di valorizzare le collezioni di Storia Locale. In questa attività si avvale della collaborazione di cittadini, studiosi, scrittori di cose milanesi o di guide turistiche, di scuole e associazioni.

A tutti i soggetti che collaborano con il Sistema Bibliotecario nell’organizzazione di iniziative di approfondimento culturale e scientifico viene chiesto di sottoscrivere una dichiarazione di adesione ai principi, norme e valori della Costituzione italiana, così come deliberato dalla Giunta Comunale di Milano (Delibera n. 651 del 13/4/2018).

 

Diventare lettore volontario

Il Sistema Bibliotecario si avvale della collaborazione di lettori volontari disponibili a portare la propria voce nelle scuole, negli ospedali, nelle case di riposo, nelle carceri, nei luoghi di ritrovo e in molti altri posti per far vivere la magia dell’ascolto e della parola letta ad alta voce. I lettori volontari operano nell’ambito del “Patto di Milano per la Lettura”.

 

Far parte di un gruppo di lettura

Le biblioteche milanesi ospitano gruppi di lettori e lettrici, che si ritrovano periodicamente per parlare del libro scelto, condividere commenti ed emozioni e talvolta per leggere insieme ad alta voce. Nessun gruppo è uguale all’altro e ve ne sono anche per piccoli lettori e per adolescenti. La cosa che hanno tutti in comune è la convinzione che la lettura, quando è condivisa con altri, arricchisce l’esperienza, moltiplica le prospettive, facilita lo scambio e l’ascolto.
In alcune biblioteche si è consolidata l’esperienza del Reader’s Corner, nata sul modello dello Speaker’s Corner in Hyde Park a Londra, qui dedicata esclusivamente ai libri.

 

Partecipare alla community dei lettori

La “community” è un luogo virtuale aperto al contributo dei lettori. Vi si accede dal portale delle biblioteche. Qui si possono pubblicare recensioni su libri, musica e film, per condividere e scambiare opinioni e suggerimenti insieme ai bibliotecari e agli altri utenti.

 

La biblioteca spazio di apprendimento

La competenza informativa riveste un ruolo importante nella vita quotidiana delle persone e contribuisce alla partecipazione attiva e consapevole alla vita pubblica.
Il Sistema Bibliotecario dedica grande attenzione all’alfabetizzazione informativa, vale a dire all’insieme delle abilità necessarie per riconoscere quando e che tipo di informazione è necessaria in un determinato contesto, dove e come ottenere quell’informazione, come valutarla e infine come usarla.

Il Sistema offre ai cittadini un programma di attività di alfabetizzazione informativa che si rinnova ogni anno.
Le aree di intervento sono individuate grazie all’analisi dei bisogni espressi dal pubblico.

 

Servizi per bambini e ragazzi

Per venire incontro alle esigenze degli utenti più giovani, il Sistema Bibliotecario dedica servizi specifici ai bambini e ai ragazzi, a partire dalla primissima infanzia fino all’adolescenza.

 

Gli spazi

In biblioteca si trovano spazi allestiti e organizzati a misura di giovane lettore: si va dagli angoli morbidi per i più piccoli in fascia prescolare, ai tavoli per lo studio individuale o di gruppo per i più grandi. In alcune biblioteche sono a disposizione aree con fasciatoio.

 

Le raccolte

Il Sistema Bibliotecario riserva circa il 25% delle sue collezioni ai più giovani, una ricca collezione di libri, audiovisivi e periodici accuratamente selezionata dai bibliotecari che lavorano nelle sezioni per bambini e ragazzi. Le raccolte per bambini e ragazzi possono essere richieste in biblioteca oppure prenotate in altre sedi del Sistema alle stesse condizioni della consultazione e del prestito previste per gli adulti.

A sostegno della genitorialità in molte sedi gli adulti possono trovare saggi di puericultura, di psicologia dell’età evolutiva oppure sulla metodologia di lettura ai bambini, raccolti in appositi scaffali, mentre a disposizione dei piccoli ci sono libri cartonati, libri morbidi e colorati adatti alla loro più tenera età. Al contempo un’attenzione particolare viene rivolta alle collezioni per adolescenti e giovani adulti a cui sono dedicati appositi scaffali contenenti proposte di lettura per questa fascia d’età.

 

I bibliotecari per bambini e ragazzi

In ogni biblioteca uno o più bibliotecari per bambini e ragazzi, appositamente formati, oltre a curare la selezione e l’aggiornamento delle raccolte, favoriscono le attività di lettura, consultazione e ricerca dei materiali, promuovono l’autonomia di scelta e la capacità di reperire informazioni, lo sviluppo delle capacità espressive e critiche dei giovani. I bibliotecari non sono in alcun modo responsabili delle scelte effettuate dai minori nell’ambito delle opere presenti nelle raccolte o selezionate dal Sistema Bibliotecario fra le risorse online: essi si limitano a far osservare quanto previsto dalla normativa vigente.

 

La biblioteca per le scuole

La biblioteca per la scuola superiore

Gli studenti delle scuole superiori vengono accompagnati nel loro percorso dai bibliotecari che, in qualità di tutor, li guidano nell’apprendimento del lavoro bibliotecario. Nell’ambito del programma i ragazzi imparano a conoscere i fondamenti della biblioteconomia, a utilizzare gli strumenti informatici adottati dal Sistema Bibliotecario, vengono coinvolti nelle iniziative culturali o formative organizzate in biblioteca, affiancano i bibliotecari nelle attività di consulenza e prestito, imparano a confrontarsi e a porsi in relazione con i molteplici pubblici che usufruiscono dei servizi bibliotecari.
Durante il loro percorso di apprendimento i ragazzi vengono inoltre accompagnati in visite ad altre biblioteche e a uffici interni per approfondire ulteriormente la conoscenza del Sistema Bibliotecario e del suo funzionamento.

 

La biblioteca per l’Università

Il Sistema Bibliotecario offre agli studenti universitari, tramite progetti di “stage curriculare”, l’opportunità di incrementare i crediti formativi richiesti dal piano di studi con un’esperienza professionale in biblioteca. I tutor bibliotecari li inseriscono nel team di lavoro, gli studenti affiancano il personale in tutte le attività della biblioteca, sia al pubblico che nei vari uffici interni, in particolare nelle attività di consulenza bibliografica e accoglienza al pubblico, nella ricollocazione e riordino dei documenti e degli spazi, nella creazione di vetrine librarie tematiche e nelle altre attività di promozione alla lettura, nella realizzazione di iniziative culturali e nella loro promozione.

torna a Carta dei Servizi >