Biblioteca Chiesa Rossa

Tempo da lupi. Di Corrado Pelagotti

Quando
19 February 2020
Orario
18:30
Categorie
Conferenza/Dibattito, Libri

"Tempo da lupi", alla Spezia la presentazione del romanzo di Corrado Pelagotti

Tempo da lupi è il romanzo d’esordio dello spezzino Corrado Pelagotti, un thriller con tre protagonisti: un serial killer che strangola donne usando un foulard di seta, un rappresentante di commercio e Felice Ragonese, agente di polizia chiamato a indagare sulla misteriosa scomparsa di una donna.

L'autore sarà presentato dal gruppo Libri On the Road.

Sinossi. Su una campagna senese insolitamente cupa e tenebrosa, lontanissima dalle immagini iconiche e perfetteda cartolina, scende una pioggia torrenziale. È un tempo da lupi, adatto ai predatori, quello in cui, nel piccolo comune di Pontebosio, si incrociano i destini di tre individui: un assassino che si muove nell’oscurità con il preciso scopo di uccidere, un rappresentante di commercio in trasferta per una convention aziendale e unozelante agente di polizia sulle tracce di una donna scomparsa nel nulla, forse vittima dello spietato “killer del foulard di seta”. Il timore è che il delitto nella contrada senese della Giraffa e un tentato omicidio nel borgovicino di Montalcino, abbiano gettato un’insolita ombra di terrore sulla tranquilla provincia toscana. Questi treindividui, tra loro lontanissimi, si ritrovano uniti sotto un diluvio di acqua, tra imprevisti ed equivociinimmaginabili che li risucchieranno in un ingarbugliato groviglio difficile da districare fino a una resa deiconti finale sorprendente e inattesa.

 

Recensione di Leonardo di Lascia

Un noir interamente italiano!

Pelagotti ci porta tra le campagne toscane, quelle senesi, che sono tra le più belle in Italia. L’autore riesce a darci una visione del territorio sorprendente e non da cartolina , dove scompaiono persone ed avvengono omicidi.

I personaggi son ben delineati e molto reali, la bravura dell’autore nel crearli rende il romanzo emozionante e ricco di pathos.

La trama è ben congegnata e le tre storie si intrecciano tra di loro con maestria, molto bella la scelta di usare un foulard di seta bianca come arma del delitto. Una scelta che rende originale sia l’arma che il modus operandi.

Un noir che sfocia nel thriller e che con il suo ritmo incalzante fa si che il lettore arrivi alla fine del libro senza accorgersene.

Una scoperta molto interessante, siamo pronti ad aspettare il prossimo e a tuffarci nuovamente nelle campagne senesi…da tener d’occhio!