Biblioteca Chiesa Rossa

Una scrittrice al mese: Nadine Gordimer

“In che mondo viviamo se una pistola fa parte del mobilio di molte case? Ci sono troppe armi nel mondo e ogni giorno si fa un uso criminale delle stesse a livello domestico.

Cosa è successo al mondo che ancora oggi sa risolvere i suoi problemi solo con la violenza?”

Nadine Gordimer, scrittrice sudafricana, icona e paladina dei diritti umani, fu molto attiva con i suoi scritti e il suo impegno politico nel Sudafrica dell'apartheid e del periodo successivo, caratterizzato da importanti cambiamenti e grandi contraddizioni.

Il suo atteggiamento attento e critico ha fatto di lei un'autentica intellettuale, capace di incidere nella complessa realtà del suo paese e non solo.

Ha ricevuto il Nobel per la letteratura nel 1991. 

Fra i suoi numerosi scritti: La figlia di Burger, Il conservatore, Storia di mio figlio, Sveglia, Nessuno al mio fianco.

QUI ACCANTO una bella intervista rilasciata alla televisione svizzera.

 

 

Vedi tutti

Nadine Gordimer

...e, nei mesi precedenti

Vedi tutti

Tahar Ben Jelloun

Vedi tutti

Alan Bennett

Vedi tutti

Thomas Bernhard

Vedi tutti

Javier Cercas

Vedi tutti

Annie Ernaux

Vedi tutti

Alain Mabanckou

Vedi tutti

Melania Mazzucco

Vedi tutti

Herta Müller

Vedi tutti

Josè Saramago

Vedi tutti

Osvaldo Soriano

Vedi tutti

Nadia Terranova

Vedi tutti

Simona Vinci