Biblioteca Parco Sempione




NON DI SOLA PROSA VIVE IL LETTORE

Il 21 marzo si festeggia la Giornata mondiale della poesia, istituita nel 1999 dall’UNESCO, durante la XXX Conferenza Generale di Parigi, come riconoscimento a tutti i movimenti poetici e al genere della poesia quale base di ogni altra forma di creatività letteraria e artistica.

Perché se è vero che la poesia da tempo ha ceduto il passo alla prosa nella fruizione culturale di massa, altrettanto vero è che resiste e la si continua a leggere anche dopo aver lasciato i banchi di scuola. Internet e i social -proponiamo qualche link a solo titolo di esempio- danno un importante contributo: profili di case editrici, gruppi di appassionati, riviste online, blog, e poi profili instapoet come, per citarne due celebri, Gio Evan o Guido Catalano.

Anche i premi letterari non mancano, ed è dell’anno scorso l’ingresso della poesia allo Strega, col Premio Strega Poesia: proprio il 21 marzo saranno annunciati i titoli proposti per l’edizione 2024.

Anche la nostra biblioteca ha una sezione di poesia, uno scaffale dedicato, proprio all’ingresso, che propone prevalentemente titoli di autori italiani contemporanei. Vi facciamo assaggiare qualche verso tratto da raccolte di recente acquisto, versi dalla bellezza tersa e semplice. E se incuriositi vorrete leggerne di più, riportiamo il link alla raccolta da cui sono tratti.



Se ti spoglio spengo i lumi
fermo l’acqua degli specchi.
De ti spettino i capecchi
fai più odore degli agrumi.
Se ai segreti mi conduci
lune nascono nel buio
come perle dentro il guscio.
Più ti spoglio più riluci.

[Raffaele Carrieri, Un doppio limpido zero]



Le case bianche a perdita
d’occhio, le cancellate
arrugginite. A sfondo
di cartone, sfrondate
chiome di nubi simulano
l’estate del mondo.

[Gabriele Galloni, Sulla riva dei corpi e delle anime]



La lanterna del mondo
sta quieta sotto le foglie di quercia
appena sperdute dal ramo,
la chiarità non è loquace
sta acquattata, alzi una foglia
e intercetti una stella.

[Chandra Candiani, Pane del bosco]



Coincidere con chi si è diventati
credendo sia saggezza
è il più facile dei tradimenti
perché il suo castigo è nella pace

[Michele Mari, Cento poesie d'amore a Ladyhawke]



Diversamente (da Alice Munro)

Nessuno, tra la gente,
pensa davvero di dover morire
perché se no
ci si comporterebbe
(come?)
non so: diversamente

[Walter Cremonte, Diversamente]



Per quanto io mi sforzi,

studiandolo dal bordo di una piazza,
seduta sul gradino in cui ti aspetto
come se fossi ferma in una pesca,
nel mare delle facce che non sei,
nel mare delle vite che non sono,

non mi ricordo mai

come siano capaci tutti quanti,
come facciano gli altri umani vivi,
in questo spazio-tempo che ci tiene,

ad essere nel mondo e a non amarti.

[Beatrice Zerbini, D'amore]



gli uccelli d’acqua
passano dalla spiaggia
agli scogli
come i pensieri
sul traghetto dell’inchiostro
dalla mente ai fogli

[Enrico Testa, L'erba di nessuno]




Per scoprire tutta la poesia di biblioteca Parco, curiosate nel nostro scaffale online.

Vedi tutti

Collezione Poesia



La leggerezza secondo Calvino

Quale cifra assegnare alla produzione letteraria di Italo Calvino, quale termine può racchiudere il farsi della sua opera? È l’autore stesso a indirizzarci con la parola leggerezza, titolo della prima delle Lezioni americane scritte per le Charles Eliot Norton Poetry Lectures, che avrebbe dovuto tenere all’Università di Harvard nell’anno 1985-1986.

In apertura, a proposito del suo lavoro, Calvino dichiara che “la mia operazione è stata il più delle volte una sottrazione di peso; ho cercato di togliere peso ora alle figure umane, ora ai corpi celesti, ora alle città; soprattutto ho cercato di togliere peso alla struttura del racconto e al linguaggio”.

La riflessione dello scrittore insegue l’affiorare della leggerezza nella letteratura a partire dai miti, in particolare quello di Perseo, passando poi per Le metamorfosi di Ovidio, per arrivare a Montale, a Kundera, recentemente scomparso, e alla rivoluzione informatica, per poi ritornare al De rerum natura di Lucrezio. Per chi fosse curioso e volesse librarsi alla ricerca della leggerezza, segnaliamo che la trattazione del tema tocca altre tappe intermedie: la novella del Decameron su Cavalcanti e le poesie di quest’ultimo, Dante con l’Inferno, il Paradiso e la Vita Nuova; una serie di balzi in avanti e indietro nel tempo con Dickinson, James, Don Chisciotte e Shakespeare.

L’elenco non è esaustivo, è solo un invito a leggere, o rileggere, le lezioni di Calvino nell’anno del centenario della sua nascita.



Tutte le vincitrici dei maggiori premi letterari italiani

Un colpo d'occhio sui libri scritti da donne che hanno vinto, negli anni, i premi Strega, Campiello, Bancarella e Bagutta.



Javier Marias

A un mese dalla sua scomparsa, avvenuta l' 11 settembre scorso, ricordiamo uno dei più importanti autori contemporanei spagnoli. Scrittore di romanzi, racconti, saggi e articoli d'opinione, tra i suoi titoli più noti al pubblico italiano, spiccano 'Tutte le anime', 'Un cuore così bianco', 'Domani nella battaglia pensa a me', 'Berta Isla'. Candidato al Premio Nobel ha vinto molteplici premi letterari, come il Premio nazionale di narrativa spagnolo, il Rómulo Gallego, Premio Internazionale Impac di Dublino e il Premio letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Marias era convinto che "non bisogna mai raccontare tutto, ma lasciare una parte di mistero per sorprendere sempre chi ti sta accanto" ed è quello che ha fatto con la sua vita e con la straordinaria opera di creatività che sono i suoi romanzi



Destinazione America

Destinazione America. In un periodo in cui gli Stati Uniti sono più che mai sotto la luce dei riflettori, ti proponiamo un viaggio tra approfondimenti, narrazioni, film per comprendere la complessità di un paese dai molti volti.

Sogni e incubi americani - Cosa bolle nella grande pentola della società statunitense, e non solo.
America in bianco e nero - Discriminazione razziale e movimenti per i diritti civili, tra fiction e realtà.
Cartoline dagli Stati Uniti - 10 giovani scrittori raccontano la loro America.