Biblioteca Quarto Oggiaro

Emozioni in acquarello

Quando
03 February - 24 February 2024
Orario
Non specificato
Dove
Biblioteca Quarto Oggiaro
Categorie
MOSTRE

Emozioni in acquarello

Mostra collettiva delle Gemelle Diverse

“Viaggiare nel mondo dell’acquarello è incantevole, ogni pennellata stupisce perché l’acqua si mescola al colore in maniera unica, inaspettata. L’anima si libera e la fantasia prende forma sotto i nostri occhi.”

Le tre pittrici ci aprono le porte alla scoperta dei loro mondi, delle loro emozioni e dei loro sogni raffigurando iconici paesaggi, natura, animali e profondità marine.

Pennelli, acqua e pigmento i loro unici strumenti.

 Le gemelle diverse, Paola Garola, Donatella Gradassi e Stefania Garola, sono tre artiste accomunate da studi artistici e creativi e appassionate di acquarello.

 

Inaugurazione Sabato 3 febbraio ore 11.00
La mostra sarà visibile dal 3 al 24 febbraio 2024.

 

Paola Garola è nata a Novara nel 1961, risiede e lavora a Milano. Fin dall’infanzia evidenzia uno spiccato senso del disegno che affina con gli studi artistici e in seguito frequentando vari corsi. Affascinata dalla grandiosità del mondo della natura, ne trae ispirazione per dipingere boschi di betulle e paesaggi di campagna cogliendone le sfumature nei colori e vedute malinconiche alla ricerca di una luce, simbolo della speranza.

 

Donatella Gradassi è nata a Spoleto ed è milanese di adozione. Fin da adolescente esprime un forte attitudine alle arti figurative. Collabora ad eventi di cui realizza locandine, partecipa a collettive e mostre di varie associazioni artistiche milanesi nel corso degli anni (tra le varie sedi: Galleria Velasquez, Galleria D’Italia, Galleria degli Artisti).  Si avvicina negli ultimi anni all’acquerello e ne resta affascinata focalizzando la sua attività artistica su questa tecnica.

 

Stefania Garola, dopo gli studi artistici e linguistici inizia a collaborare nell’attività famigliare di abbigliamento durante il quale affina il suo estro creativo. Ha perfezionato la sua tecnica dell’acquarello seguendo corsi all'Accademia Acquarellisti Italiana, e collabora ad eventi culturali e fiere. La sua attitudine fiabesca si esprime nel dipingere boschi incantati, pieni di luce, fondi e ambienti marini per cogliere il naturale movimento degli esseri. Ama interpretare il fresco cromatismo dei fiori e l’allegria di piccoli animaletti.