Biblioteca Sormani

De Bibliotheca

Una buona biblioteca, nel senso di una cattiva biblioteca, dev'essere anzitutto un immenso cauchemar, deve essere totalmente incubatica e, in questo senso, la descrizione di Borges già va bene.

Nel 1981, in occasione delle celebrazioni per i 25 anni della Biblioteca, Umberto Eco (1932-2016) intervenne descrivendo un modello negativo di biblioteca, illustrando cioè gli aspetti che trasformano una biblioteca in un immenso incubo per il lettore e fornendo indirettamente qualche suggerimento anche alla Sormani.

Il testo di quell'intervento si tradusse nella pubblicazione "De Bibliotheca", un documento oggi storico ma sempre utile a ricordarci l'importanza di progettare i servizi bibliotecari su misura dei lettori e delle loro esigenze.

Isidoro di Siviglia nelle sue "Etymologiae" dà a biblion theke il significato di librorum repositio, deposito di libri. Quasi lo stesso senso che le attribuisce ironicamente Umberto Eco, per il quale è esistita una biblioteca ideale la cui funzione era quella non di far leggere i libri, ma di celarli: una biblioteca organizzata in modo da scoraggiare qualsiasi desiderio di frequentazione e frantumare qualsiasi illusione di lettura.

 

> torna a Biblioteca