Biblioteca Tibaldi

Gruppo di Lettura T-Baldi lettori

 

Se vuoi conoscere com'è organizzato il gruppo di lettura vedi le nostre istruzioni per l'uso.

Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura si terrà mercoledì 8 maggio alle ore 20.30

11/04/2024
 
Care lettrici e cari lettori,
ieri sera si è tenuto il consueto incontro mensile del nostro Gruppo di Lettura.

Il libro di cui si è parlato si intitola Un amore, opera dell'autrice spagnola Sara Mesa, pluripremiata autrice di romanzi e di racconti.
Si tratta di un romanzo che non ha lasciato per nulla indifferenti i presenti i quali hanno avviato un dibattito molto animato ed acceso.
Il volume, breve ma intenso, ha messo in luce, con uno stile di scrittura asciutto e conciso, gli aspetti più oscuri e le diverse sfaccettature dell'amore, dalla passione all'ossessione.
Inizialmente i presenti si sono focalizzati sui tratti che maggiormente hanno caratterizzato i diversi personaggi, a partire dalla stessa protagonista femminile, la cui figura non è stata apprezzata dai più, che hanno giudicato irritante il suo essere remissiva, solitaria, incapace di relazionarsi con le persone, ed in balìa degli eventi. Nat e Andreas, il Tedesco, uomo schivo e diffidente - che bussa alla porta della protagonista e le propone uno strano baratto: aggiusterà le tegole del suo tetto da cui piove a catinelle se in cambio lo farà entrare “un poco dentro di lei” -  incarnano la distanza tra universo femminile e maschile, distanza che rimane insanabile al di là dell'avventura dei corpi.
È proprio sull'aspetto del rapporto tra uomo e donna che la discussione si è particolarmente vivacizzata, assumendo toni anche piuttosto "coloriti" che il nostro Ottavio ha provveduto a riportare su un piano più prettamente letterario, richiamandosi ancora una volta a Dante ed in particolare ad un passo del Paradiso in cui si ricorda la figura di Cunizza da Romano, collocata dal sommo poeta nel cielo di Venere e che, secondo un cronista dell'epoca, era de tanta larghezza in lo so amore che avrebbe tenuto grande villania a porsi a negarlo a chi cortesemente gliel'avesse domandato.

Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli di libri e di film:

Le età di Lulù, di Almudena Grandes;
Le nostre anime di notte, di Kent Haruf;
Una famiglia, di Sara Mesa;
As bestas. La terra della discordia, film di Rodrigo Sorogoyen;
La vita accanto, di Mariapia Veladiano.
   
      Per il prossimo incontro, che si terrà mercoledì 8 maggio alle ore 20.30 (ritrovo dalle ore 20.15), è stata scelta la lettura del volume Borgo Sud, di Donatella di Pietrantonio, autrice del romanzo L'Arminuta già discusso in passato e di cui il volume che andremo a leggere costituisce il seguito.
 
Le copie del volume presenti nel Sistema bibliotecario di Milano sono già state prenotate. Chi fosse interessato a ricevere la propria copia può contattarci direttamente in biblioteca.

Durante la serata abbiamo comunicato due prossime iniziative che si svolgeranno in biblioteca.

La prima proposta è la presentazione del volume Devi credere nella primavera, di Ornella Dallavalle, che si terrà questa sera alle ore 20.30.
Si tratta di un libro composto da tredici racconti e altrettante poesie musicali che permettono di ridare voce a esseri umani capaci di grandi ideali, combattenti buoni che hanno dato la vita per difendere valori preziosi e indispensabili. 
Sarà presente Ornella Dallavalle, autrice, docente universitaria, nonché assidua frequentatrice della nostra biblioteca, che insieme alla giornalista Roberta Folatti ci racconterà del Guardiano della Foresta Paulo Paulino, dei fratelli Cervi, degli artisti Ibrahim Gokcek, Helin Bolek e Mustafà Koçak.

Infine vorremmo coinvolgere i partecipanti al Gruppo di Lettura in un momento di formazione rivolto ai bibliotecari denominato Bibliotour.
Si tratta di un'iniziativa itinerante che interesserà la biblioteca Tibaldi e che si svolgerà nella mattinata di lunedì 3 giugno. 
In tale occasione verranno illustrati ai colleghi di altre sedi bibliotecarie le attività che più caratterizzano la nostra biblioteca, tra cui anche il Gruppo di Lettura. Ci piacerebbe che fossero coinvolti direttamente in questa presentazione anche i veri protagonisti del Gruppo, ovvero voi lettori: chi fosse interessato e disponibile a presentare in modo leggero ed informale la nostra attività, o anche solo avesse delle idee a riguardo, può contattare Laura che vi darà informazioni più dettagliate.

A presto e buone letture!
Care lettrici e cari lettori,
ieri sera si è tenuto il consueto incontro mensile del nostro Gruppo di Lettura.
Il libro di cui si è parlato si intitola Un amore, opera dell'autrice spagnola Sara Mesa, pluripremiata autrice di romanzi e di racconti.
Si tratta di un romanzo che non ha lasciato per nulla indifferenti i presenti i quali hanno avviato un dibattito molto animato ed acceso.
Il volume, breve ma intenso, ha messo in luce, con uno stile di scrittura asciutto e conciso, gli aspetti più oscuri e le diverse sfaccettature dell'amore, dalla passione all'ossessione.
Inizialmente i presenti si sono focalizzati sui tratti che maggiormente hanno caratterizzato i diversi personaggi, a partire dalla stessa protagonista femminile, la cui figura non è stata apprezzata dai più, che hanno giudicato irritante il suo essere remissiva, solitaria, incapace di relazionarsi con le persone, ed in balìa degli eventi. Nat e Andreas, il Tedesco, uomo schivo e diffidente - che bussa alla porta della protagonista e le propone uno strano baratto: aggiusterà le tegole del suo tetto da cui piove a catinelle se in cambio lo farà entrare “un poco dentro di lei” -  incarnano la distanza tra universo femminile e maschile, distanza che rimane insanabile al di là dell'avventura dei corpi.
È proprio sull'aspetto del rapporto tra uomo e donna che la discussione si è particolarmente vivacizzata, assumendo toni anche piuttosto "coloriti" che il nostro Ottavio ha provveduto a riportare su un piano più prettamente letterario, richiamandosi ancora una volta a Dante ed in particolare ad un passo del Paradiso in cui si ricorda la figura di Cunizza da Romano, collocata dal sommo poeta nel cielo di Venere e che, secondo un cronista dell'epoca, era de tanta larghezza in lo so amore che avrebbe tenuto grande villania a porsi a negarlo a chi cortesemente gliel'avesse domandato.
la ditta madonna Cunizza si recita che fue in ogni etade innamorata, ed era di tanta larghezza il suo amore, che avrebbe tenuta grande villanìa a porsi a negarlo a chi cortesemente l'avesse domandato.
Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli di libri e di film:
Le età di Lulù, di Almudena Grandes;
Le nostre anime di notte, di Kent Haruf;
Una famiglia, di Sara Mesa;
As bestas. La terra della discordia, film di Rodrigo Sorogoyen;
La vita accanto, di Mariapia Veladiano.
 
Per il prossimo incontro, che si terrà mercoledì 8 maggio alle ore 20.30 (ritrovo dalle ore 20.15), è stata scelta la lettura del volume Borgo Sud, di Donatella di Pietrantonio, autrice del romanzo L'Arminuta già discusso in passato e di cui il volume che andremo a leggere costituisce il seguito.
Le copie del volume presenti nel Sistema bibliotecario di Milano sono già state prenotate. Chi fosse interessato a ricevere la propria copia può contattarci direttamente in biblioteca.
Durante la serata abbiamo comunicato due prossime iniziative che si svolgeranno in biblioteca.
La prima proposta è la presentazione del volume Devi credere nella primavera, di Ornella Dallavalle, che si terrà questa sera alle ore 20.30.
Si tratta di un libro composto da tredici racconti e altrettante poesie musicali che permettono di ridare voce a esseri umani capaci di grandi ideali, combattenti buoni che hanno dato la vita per difendere valori preziosi e indispensabili. 
Sarà presente Ornella Dallavalle, autrice, docente universitaria, nonché assidua frequentatrice della nostra biblioteca, che insieme alla giornalista Roberta Folatti ci racconterà del Guardiano della Foresta Paulo Paulino, dei fratelli Cervi, degli artisti Ibrahim Gokcek, Helin Bolek e Mustafà Koçak.
(Per la locandina dell'evento: https://milano.biblioteche.it/library/tibaldi/cal/devi-credere-nella-primavera/)
Infine vorremmo coinvolgere i partecipanti al Gruppo di Lettura in un momento di formazione rivolto ai bibliotecari denominato Bibliotour.
Si tratta di un'iniziativa itinerante che interesserà la biblioteca Tibaldi e che si svolgerà nella mattinata di lunedì 3 giugno. 
In tale occasione verranno illustrati ai colleghi di altre sedi bibliotecarie le attività che più caratterizzano la nostra biblioteca, tra cui anche il Gruppo di Lettura. Ci piacerebbe che fossero coinvolti direttamente in questa presentazione anche i veri protagonisti del Gruppo, ovvero voi lettori: chi fosse interessato e disponibile a presentare in modo leggero ed informale la nostra attività, o anche solo avesse delle idee a riguardo, può contattare Laura che vi darà informazioni più dettagliate.
A presto e buone letture!

Le nostre letture nel 2024

Le nostre letture nel 2023

Le nostre letture nel 2022

Le nostre letture nel 2021

Le nostre letture nel 2020

Le nostre letture nel 2019

Le nostre letture nel 2018

Le nostre letture nel 2017

Le nostre letture nel 2016

Vedi tutti

Le nostre letture nel 2015