Biblioteca Tibaldi

Gruppo di Lettura

Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura si terrà mercoledì 11 marzo alle ore 20.30 (ritrovo alle ore 20.15).

 

Care lettrici e cari lettori,

durante l'incontro di mercoledì scorso si è discusso del libro Il rumore del tempo di Julian Barnes che ha dato vita ad una discussione molto vivace incentrata su diversi argomenti: il difficile e tormentato rapporto tra arte e potere sotto il governo stalinista, il tema dell'autocensura, l'indagine nell'animo controverso del protagonista, costretto ad assoggettarsi a continui compromessi ed imposizioni perché privato di quella libertà che l'arte e la musica dovrebbero esprimere.

Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli:

- Benevolenza cosmica, di Fabio Bacà;
- Il caso Kodra: giallo d'amore a Milano, di Renato Olivieri;
- Expo 58, di Jonathan Coe;
- Il formaggio e i vermi: il cosmo di un mugnaio del '500, di Carlo Ginzburg;
- L'idiota, di Fëdor Mihajlovič Dostoevskij;
- Middle England, di Jonathan Coe;
- Il profumo, di Patrick Süskind;
- Il Regno, di Emmanuel Carrère;
- Vite che non sono la mia, di Emmanuel Carrère;


Le copie dei volumi de Il colibrì, di Sandro Veronesi, e de Il racconto dell'ancella, di Margaret Atwood, sono sempre prenotate per il nostro Gruppo di Lettura. Attualmente abbiamo in biblioteca, per chi volesse portarsi avanti nella lettura, solo alcune copie de Il colibrì.
Di conseguenza per il mese di marzo abbiamo scelto un titolo diverso, deciso e votato dai presenti durante la serata, Il giardino di Amelia, di Marcela Serrano.

 

 

 

Una storia d'amore, di tradimento, di perdono, di morte e di rinascita: queste sono le tematiche attorno alle quali si sviluppa il romanzo della Serrano, ambientato ai tempi della dittatura cilena.

 

 

 

 

Chi volesse prenotare la propria copia, può contattare direttamente la biblioteca.


A presto e buone letture!

Le nostre letture nel 2019

Le nostre letture nel 2018

Le nostre letture nel 2017

Le nostre letture nel 2016

Le nostre letture nel 2015


Archivio news Gruppo di Lettura 


14/02/2020

Care lettrici e cari lettori,

vi ricordiamo che il prossimo incontro del Gruppo di Lettura avrà luogo mercoledì 12 febbraio 2020 alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).
Durante la serata si discuterà del volume: Il rumore del tempo, di Julian Barnes.
Il libro ricostruisce la vita del grande compositore russo Dmitrij Sostakovic, le sue tormentate relazioni e i conflitti interiori, in un periodo storico e sotto un regime che ha cercato di schiacciarlo e di addomesticarlo, facendolo alla fine diventare un simbolo di resistenza passiva.
Inizia da qui un percorso di frustrazione, ansia ed angoscia del protagonista descritto mirabilmente da Barnes nelle pagine del libro.
Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo.

A presto!

 


05/02/2020

Care lettrici e cari lettori,

 durante l'incontro di mercoledì scorso, il primo dopo la pausa natalizia, si è discusso di due romanzi, Il giardino dei Finzi-Contini, di Giorgio Bassani, e La lettera di Gertrud, di Björn Larsson.


Entrambi i volumi, seppure da punti di vista completamente differenti, trattano del tema del Giorno della Memoria.
Durante la serata abbiamo avuto il piacere di avere con noi Bruno Segre, autore del libro Che razza di ebreo sono io e testimone diretto degli eventi di quell'epoca.
Tra le tematiche emerse dai due romanzi: il tema della scoperta dell'identità, che da parte del protagonista de La lettera di Gertrud si rivelerà una scoperta sconvolgente, e dell'impulso a ritrovare le proprie radici, il tema della solitudine, dell'educazione, dei rapporti umani, il discorso del collaborazionismo, la tematica della segregazione come avviene ne il Giardino dei Finzi-Contini dove il giardino accoglie i giovani ebrei, esclusi dal circolo del tennis, dalle biblioteche e dalle associazioni ricreative della città in seguito alla promulgazione delle leggi razziali.
Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli:
- La banalità del male : Eichmann a Gerusalemme, di Hannah Arendt;
Che razza di ebreo sono io, di Bruno Segre;
- Gli indifferenti, di Alberto Moravia;
- La masseria delle allodole, di Antonia Arslan;
- 1984, di George Orwell;
- Per chi suona la campanadi Ernest Hemingway;
- La settimana bianca, di Emmanuel Carrère;
- La svastica sul sole, di Philip K. Dick;
- Uomini e topi, di John Steinbeck.

Le copie dei volumi che inizialmente avevamo scelto per l'incontro del mese di febbraio, Il colibrì di Sandro Veronesi, ed Il racconto dell'ancella, di Margaret Atwood, sono prenotate per il nostro Gruppo di Lettura ma sono ancora in coda ai prestiti attuali. Di conseguenza per il mese di febbraio abbiamo scelto un titolo alternativo, Il rumore del tempo, di Julian Barnes.
Naturalmente Il colibrì ed Il racconto dell'ancella verranno discussi nell'incontro di marzo.
Ne il rumore del tempo l'autore narra con una prosa elegante il difficile rapporto tra arte e potere, narrando le condizioni del compositore russo Sostakovic, e con lui quelle di un'intera categoria di intellettuali e di artisti, costretto a vivere in un clima di costante paura adeguandosi a continui compromessi, nel periodo staliniano, ed in particolare nell'era di Kruscev.
Chi volesse prenotare la propria copia, può contattare direttamente la biblioteca.
Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura si terrà mercoledì 12 febbraio alle ore 20.30 (ritrovo alle ore 20.15).
A presto e buone letture!

 

 

 

 

 


11/01/2020

Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura, il primo del nuovo anno, avrà luogo mercoledì 8 gennaio 2020 alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).

Durante la serata si discuterà dei due titoli scelti: Il giardino dei Finzi-Contini, di Giorgio Bassani e La lettera di Gertrud, di Björn Larsson.
















Risultati immagini per lettera di gertrud
 
Entrambi i romanzi trattano tematiche attinenti al Giorno della Memoria, a partire da trame diverse.
Se Il giardino dei Finzi-Contini, un classico della letteratura italiana, non ha certo bisogno di presentazioni, La lettera di Gertrud è un'opera tra romanzo e saggio che certamente appassionerà i nostri lettori affrontando numerosi argomenti: dal tema della ricerca dell'identità trattato con un approccio scientifico che costituisce senza dubbio l'aspetto più interessante del volume, a quello della cultura e dei rapporti umani.
 
Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo.
 
A presto!

 
13/12/2019

 

Durante la serata di mercoledì 11 dicembre si è discusso del romanzo Berta Isla, di Javier Marías.
Il volume, pur essendo giudicato prolisso e a tratti ripetitivo, ha suscitato pareri positivi tra i presenti per la trama sfaccettata ed avvincente e per la struttura narrativa ben orchestrata, che ha permesso di realizzare una storia dal ritmo incalzante a partire da pochi personaggi e con poche variazioni. Numerose le tematiche sviluppate: dal tema dell'assenza e dell'attesa, a quello degli inganni che hanno condizionato irrimediabilmente la vita dei due protagonisti.

Per il mese di gennaio si potrà scegliere tra due letture alternative: Il giardino dei Finzi-Contini,   di Giorgio Bassani, e La lettera di Gertrud, di Björn Larsson.
Entrambi i romanzi trattano tematiche attinenti al Giorno della Memoria, a partire da trame diverse.
 Se Il giardino dei Finzi-Contini, un classico della letteratura italiana, non ha certo bisogno di presentazioni, La lettera di Gertrud è un'opera tra romanzo e saggio che certamente appassionerà i nostri lettori affrontando numerosi argomenti: dal tema della ricerca dell'identità trattato con un approccio scientifico che costituitsce senza dubbio l'aspetto più interessante del volume, a quello della cultura e dei rapporti umani.
Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli:
- La stranezza che ho nella testa, di Orhan Pamuk;
- Origini, di Amin Maalouf; 
- I testamenti, di Margaret Atwood;
La mia vita di uomodi Philip Roth ;
- Zuckerman scatenato, di Philip Roth;
- Vagabondi, di Olga Tokarczuk, 
- Bussola, di Mathias Enard. 
Nel corso della serata, prima dell'apprezzato momento di scambio degli auguri e del tradizionale brindisi natalizio, è stato votato dai presenti il titolo preferito tra quelli letti nel corso dell'anno. Il titolo scelto è risultato essere Giuda, di Amos Oz, seguito da L'Arminuta, di Donatella Di Pietrantonio, ed in terza posizione a pari merito Il Gattopardo, di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Le nostre anime di notte, di Kent Haruf.
I titoli scelti per il prossimo mese di febbraio sono: Colibrìdi Sandro Veronesi ed Il racconto dell'ancella, di Margaret Atwood. Le copie prenotate verranno distribuite durante la serata del Gruppo di Lettura, al termine della discussione.
Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura si terrà mercoledì 8 gennaio alle ore 20.30 (ritrovo alle ore 20.15).
La biblioteca, a nome di tutti i colleghi, augura a tutti voi e alle vostre famiglie un sereno Natale e un felice anno nuovo!
Ci vediamo nel nuovo anno!

10/12/2019

Care lettrici e cari lettori,


vi ricordiamo che il prossimo incontro del Gruppo di Lettura avrà luogo mercoledì 11 dicembre alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).


Durante la serata si discuterà del romanzo Berta Isla, dJavier Marías.

Un romanzo costruito sul tema dell'assenza e dell'attesa ed incentrato sulla tematica dell'inesorabile scorrere del tempo che plasma e modella la vita di ciascuno di noi, narrato in uno scenario intrigante e ricco di sfumature avventurose.

 

Segnaliamo che durante l'incontro del mese di novembre sono stati scelti due titoli per il prossimo mese di gennaio legati al tema del Giorno della Memoria: Il giardino dei Finzi-Contini, di Giorgio Bassani e La lettera di Gertrud, di Björn Larsson.

 

Le copie dei volumi saranno distribuite al termine della serata del Gruppo di Lettura.

Chi non fosse presente potrà successivamente contattare la biblioteca e prenotare la propria copia.

 

Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi per scambiarci gli auguri di Natale.

A presto!


11/11/2019

Care lettrici e cari lettori,

 

durante la serata di mercoledì si è discusso del romanzo Nel guscio, di Ian McEwan.

Il volume ha suscitato pareri discordanti tra i presenti. Indiscussa è l'abilità narrativa di McEvan che, con un abile gioco intellettuale, sviluppa la trama da un inconsueto punto di vista: quello di un feto, che è al tempo stesso protagonista e narratore di una storia ricca di passioni e di tradimenti, ma anche di digressioni filosofiche e citazioni colte, che però non hanno convinto del tutto i nostri lettori, alcuni dei quali hanno ritenuto il racconto un tantino "freddo" e poco aderente alla realtà.

 

   

 

 

La lettura per il mese di dicembre sarà Berta Isla, di Javier Marías.

 

Un romanzo dalla trama fortemente introspettiva, magistralmente costruito intorno al tema dell'attesa e dell'inesorabilità del tempo che passa, nonché dell'inganno che condiziona la vita delle persone. Un intrigante mix di tematiche che sapranno di certo appassionare e suscitare riflessioni profonde nei nostri lettori.

 

 

 

 

Nell'incontro di mercoledì sono stati selezionati, per il prossimo mese di gennaio, due diversi titoli, tra cui ognuno potrà liberamente scegliere la propria lettura: Il giardino dei Finzi-Contini, di Giorgio Bassani, e La lettera di Gertrud, di Björn Larsson.

Si è scelto di individuare due titoli alternativi da un lato per un motivo puramente organizzativo (i partecipanti sono sempre più numerosi e non sempre si riesce a reperire un numero di copie sufficienti tra quelle disponibili all'interno del Sistema Bibliotecario), dall'altro per affrontare le tematiche relative al Giorno della Memoria a partire da due trame diverse.

Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli:

- La mia vita di uomo, di Philip Roth;

- I testamenti, di Margaret Atwood;

- Il racconto dell'ancella, di Margaret Atwood;

- Bussola, di Mathias Enard;

- Amatissima, di Tony Morrison;

- Sottomissione, di Michel Houellebecq;

- Lila, di Marilynne Robinson.

 

Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura si terrà mercoledì 11 dicembre alle ore 20.30 (ritrovo alle ore 20.15).

A presto!


06/11/2019

Care lettrici e cari lettori,

vi ricordiamo che il prossimo incontro del Gruppo di Lettura avrà luogo mercoledì 13 novembre alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).

 

 

 

Durante la serata si discuterà del romanzo Nel guscio, di Ian McEwan.

L'originalità del volume si basa sulla particolarità della "prospettiva" da cui il testo viene narrato: quello "a testa in giù", di un feto quasi a termine di gravidanza, che ascolta, pensa, elabora e... filosofeggia, con un linguaggio snob, colto, e terribilmente sarcastico. Un nascituro che già si interroga sui grandi temi della vita e e si pone domande su ciò che sta accadendo alla sua famiglia.

 

 

Segnaliamo che durante l'incontro del mese di ottobre è stato scelto anche il titolo per il prossimo mese di dicembre, Berta Isla, di Javier Marías.

Le copie del volume saranno distribuite durante la serata del Gruppo di Lettura. Chi non fosse presente potrà successivamente contattare la biblioteca e prenotare la propria copia.

 

 Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi.

 

 


 

11/10/2019

Care lettrici e cari lettori,
durante la serata di mercoledì 10 ottobre si è discusso del romanzo Olive Kitteridge, di Elizabeth Strout.
Il volume ha incontrato pareri molto favorevoli tra i presenti, soprattutto per l'abilità narrativa dell'autrice che ha saputo creare tra i diversi racconti un collegamento rappresentato dalla costante presenza di Olive Kitteridge che compare, o come protagonista o come semplice comparsa, in tutto il romanzo.
Personalità complessa e dai comportamenti assai discutibili e controversi che per questo la rendono molto umana, Olive è la vera "anima" del romanzo, che sa indagare sulle vite, apparentemente piatte, addirittura banali, degli abitanti di un piccolo villaggio della provincia americana del Maine.
 
La lettura per il mese di novembre sarà Nel guscio, di Ian McEwan.
Sicuramente interessante ed originale è la tematica del romanzo in cui il protagonista è un bambino all'interno della pancia della mamma.
Il nascituro, ben protetto nel corpo materno, è in grado di vedere tutto e ben presto si rende conto che il mondo esterno non lo accoglierà di certo a braccia aperte...

 

Un romanzo che ha tutti gli ingredienti per appassionare i nostri lettori: si parlerà di tradimento, di omicidio, ma anche di matrimonio e di poesia. Il tutto narrato attraverso la voce ironica e sarcastica del piccolo protagonista.
 
Nell'incontro è stato inoltre scelto il titolo per il mese di dicembre: Berta Isla, di Javier Marías.
A questo proposito, si è convenuto di modificare le modalità di prenotazione e distribuzione dei libri nel modo seguente: le copie di Berta Isla, presenti nel Sistema Bibliotecario,  verranno prenotate dalla biblioteca e date in prestito ai presenti durante la prossima serata del Gruppo di Lettura. Chi non fosse presente all'incontro potrà successivamente prenotare la propria copia contattando la biblioteca.
 
Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli:
- Amy e Isabelle, di Elizabeth Strout;
- Resta con me, di  Elizabeth Strout;
- Il racconto dell'ancella, di Margaret Atwood;
- Il mondo di ieri, di Stefan Zweig;
- La rivoluzione dimenticata: il pensiero scientifico greco e la scienza moderna, di Lucio Russo;
- L'America dimenticata. I rapporti tra le civiltà e un errore di Tolomeo, di Lucio Russo;
- La panne: una storia ancora possibile, di Friedrich Dürrenmatt.
 
Inoltre è stato presentato un incontro rivolto a tutti coloro che hanno partecipato o parteciperanno al progetto "Biblioteche e Carceri - Costruttrici di ponti attraverso i gruppi di lettura e scrittura.
L'incontro si terrà venerdì 25 ottobre dalle ore 10 alle ore 17/17.30 presso Pacta dei Teatri, Salone via Ulisse Dini 7 (MM2 Abbiategrasso).
La mattinata è aperta a tutti, anche a chi non fa parte del progetto. 
 
Si ricorda infine che in ottobre riprendono gli incontri del Caffè filosofico, a cura di Antonia Chiappini Bedi.
Gli incontri si svolgeranno in biblioteca ogni quarto mercoledì del mese. 
L'incontro di ottobre avrà luogo mercoledì 23 ottobre alle ore 20.30.

Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura, si terrà mercoledì 13 novembre alle ore 20.30 (ritrovo alle ore 20.15).

A presto!


11/10/2019

Care lettrici e cari lettori,

vi ricordiamo che il prossimo incontro del Gruppo di Lettura avrà luogo mercoledì 9 ottobre alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).


Durante la serata si discuterà del romanzo Olive Kitteridge, di Elizabeth Strout.

Un libro strutturato in 14 racconti brevi ambientati nel piccolo villaggio di Crosby  nel Maine, affacciato sull'Oceano Atlantico che, grazie all'abilità narrativa di Elizabeth Strout, diventa luogo di incontro dei diversi personaggi che animano il testo.

La protagonista Olive Kitteridge osserva tutto quello che accade intorno a lei: la vita dei suoi concittadini, i cambiamenti dettati dal tempo e le contraddizioni dell'animo umano. 

Un libro a tratti malinconico ma che sicuramente fa riflettere e darà ai presenti molteplici spunti di discussione 


Segnaliamo che durante l'incontro del mese di settembre è stato scelto anche il titolo per il mese di novembre, Nel guscio, di Ian McEwan

Chi non avesse ancora prenotato la propria copia, può farlo contattando la biblioteca.

 

Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi.

 


 

02/10/2019

Care lettrici e cari lettori,

durante la serata di mercoledì si è discusso del romanzo 4 3 2 1, di Paul Auster.

Il volume, forse per la mole e per la complessa e poliedrica struttura narrativa, ha suscitato opinioni discordanti tra i presenti. E' stata riconosciuta l'originalità dell'espediente narrativo usato dall'autore, grazie al quale le storie dei quattro Ferguson sono presentate come facce di un ipotetico cubo e al lettore viene data la libertà di leggere il romanzo in maniera sequenziale, rispettando cioè l'ordine del libro e dividendo la narrazione nelle fasi della crescita del protagonista (infanzia, adolescenza, vita al college, etc.), oppure leggere separatamente le quattro storie. Apprezzata è stata la cura nella narrazione degli eventi storici, molto meno la prolissità di alcuni passaggi che ha scoraggiato alcuni dal proseguire la lettura.

 

La lettura per il mese di ottobre sarà Olive Kitteridge, di Elizabeth Strout.

Si tratta di una raccolta di 14 racconti, strutturata in forma di romanzo, ambientati nella cittadina americana di Crosby,  nello stato del Maine. Il filo conduttore è appunto la figura di Olive Kitteridge, una burbera ex insegnante di matematica ormai in pensione nella scuola del paese dove si svolgono le vicende narrate. Attraverso gli occhi di Olive, a volte protagonista, a volte coprotagonista o comparsa, a volte semplicemente menzionata o ricordata, si intrecciano e prendono vita le storie dei personaggi che animano i diversi racconti. Un libro compassionevole ma sicuramente non patetico e certamente carico di umanità che, per l'abilità e la bravura con cui l'autrice è riuscita a creare storie semplici di vita vissuta, è stato vincitore del prestigioso Premio Pulitzer per la narrativa nel 2009.
 
Durante la serata è stato già scelto il romanzo per il prossimo mese di novembre, Nel guscio, di Ian McEwan.
Le copie del volume sono state già prenotate dai presenti: chi volesse prenotare la propria, chiami pure in biblioteca.
 
Inoltre si è parlato dei seguenti libri:
- Berta Isla, di Javier Marías;
- La metamorfosi, di  Franz Kafka;
- Il pappagallo di Flaubert, di Julian Barnes;
- L'enigma di Finkler, di Howard Jacobson;
- Cloud atlas : l'atlante delle nuvole, di David Mitchell;
- Caro signor M., di Herman Koch;
- Il grande romanzo dei Vangeli, di Corrado Augias, Giovanni Filoramo (appena uscito in libreria e non ancora disponibile nel Sistema Bibliotecario Urbano di Milano).
 
Infine è stata presentata un'iniziativa, organizzata dalla Camera Penale di Milano, che consisterà nella lettura, da parte dei detenuti in Alta Sicurezza della Casa di Reclusione di Opera, del racconto La Panne di Friedrich Dürrenmatt.
L'incontro si terrà martedì 8 ottobre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso la Casa di Reclusione di Opera, via Camporgnago 40 - Milano.
Per partecipare all'incontro occorre comunicare la propria adesione via email entro venerdì 20 settembre all'indirizzo sede@camerapenalemilano.it, allegando copia di un documento di identità.
 


04/09/2019

Care lettrici e cari lettori,
vi ricordiamo che il prossimo incontro del Gruppo di Lettura, il primo dopo la pausa estiva, avrà luogo mercoledì 11 settembre alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).

Durante la serata si discuterà del romanzo 4 3 2 1, di Paul Auster.

Un romanzo complesso, al di là della mole, che si presta per la sua particolare struttura narrativa ad una duplice modalità di lettura: quella per periodi storici, suggerita dall'impaginazione, o quella per vite, contrassegnata dalla numerazione. Entrambe le modalità danno vita ad un romanzo che offre uno spaccato di vita americana a noi pervenuto attraverso i film e i resoconti storici e che, attraverso gli occhi del protagonista, sembra tangibile e reale.  

Segnaliamo che durante l'incontro del mese di luglio è stato scelto anche il titolo per il mese di ottobre, Olive Kitteridge, di Elizabeth Strout. Chi non avesse ancora prenotato la propria copia, può farlo contattando la biblioteca.

Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi.



11/07/2019


Care lettrici e cari lettori,
durante la serata di mercoledì si è discusso del romanzo Ogni coincidenza ha un'anima, di Fabio Stassi.
Il volume ha suscitato opinioni contrastanti tra i presenti perchè, nonostate fosse ricco di citazioni e di spunti interessanti riguardanti la lettura, in realtà è risultato privo di una storia di spessore in grado di fare da filo conduttore all'intera vicenda narrata.  Successivamente la discussione si è focalizzata sul biblioterapeuta, considerata una figura "evocativa" anche se ci si è domandati se nella realtà possa esistere una professione di "curatore", in grado di unire una particolare sensibilità agli stati psichici ad una vasta competenza in campo letterario ed alla capacità di selezionare il libro giusto, in rapporto al caso clinico preso in esame.  

Ricordiamo che il volume scelto per l'incontro di settembre, al termine della pausa estiva, è 4 3 2 1, di Paul Auster. Un romanzo voluminoso ma di facile lettura, con un originalissimo impianto narrativo: l'autore ha saputo abilmente quadruplicare le vicende del protagonista, mostrandoci le variazioni del suo destino sulla base di un singolo evento andato diversamente.
Comunichiamo infine che durante la serata è stata scelta la lettura per il mese di ottobre, Olive Kitteridge, di Elizabeth Strout. Le copie del romanzo sono state già prenotate, con largo anticipo, dai presenti; chi volesse prenotare la propria, chiami pure in biblioteca.
 
Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli:
- Shantaram, di Gregory David Roberts;
- Il cappello pieno di ciliege, di Oriana Fallaci;
- La storia, di Elsa Morante;
- L'isola di Arturo, di Elsa Morante;
- Velocifero, di Luigi Santucci.
 
Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura, dopo la pausa estiva, si terrà mercoledì 11 settembre alle ore 20.30 (ritrovo alle ore 20.15).

I colleghi della biblioteca augurano a voi ed alle vostre famiglie di trascorrere una piacevole estate.
Ci vediamo a settembre,
Buone letture a tutti!


04/07/2019

Care lettrici e cari lettori,

vi ricordiamo che il prossimo incontro del Gruppo di Lettura avrà luogo mercoledì 10 luglio alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).


Durante la serata si discuterà del romanzo Ogni coincidenza ha un'anima, di Fabio Stassi. 

Con questo volume l'autore tratta di un tema a lui caro, la lettura.

Il protagonista, attraverso la sua attività di biblioterapeuta, è alle prese con una vicenda umana molto toccante: la perdita della memoria, il bagaglio di conoscenze più prezioso per un essere umano, che ognuno si costruisce durante la propria esistenza ma che viene irrimediabilmente distrutto a causa di una terribile malattia degenerativa della nostra società.


Segnaliamo che durante l'incontro scorso è stato scelto anche il titolo per il mese di settembre, al termine della pausa estiva4 3 2 1di Paul Auster. Chi non avesse ancora prenotato la propria copia, può farlo contattando la biblioteca.

 

Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi.

Per chi fosse già in vacanza auguriamo, a nome di tutti i colleghi della biblioteca, una felice e spensierata estate!

A presto, e buona lettura!


13/06/2019

Care lettrici e cari lettori,

 durante la serata di mercoledì si è discusso de L'Arminuta, di Donatella Di Pietrantonio, un romanzo che è piaciuto molto alla maggior parte dei presenti, soprattutto per lo stile di scrittura usato dall'autrice, che è stata mirabilmente in grado di condensare parole, suoni, sensazioni, dando origine ad uno "spaccato di vita vera" ricco di emozioni intense e di sentimenti veraci, in cui traspaiono la povertà e la miseria, ma anche la solidarietà e l'amore fraterno. 

Ricordiamo che il libro scelto per Il prossimo incontro è Ogni coincidenza ha un'anima, di Fabio Stassi. Nel romanzo l'autore accompagna il lettore in un avventuroso viaggio sfumato di mistero, in cui si intrecciano un mosaico di personaggi, di libri e di citazioni, uniti da un unico filo conduttore, quello della memoria.
 

     

Nel volume si intrecciano diversi elementi narrativi: dal filone principale, quello della "terapia attraverso i libri", al tema della senilità e  della decadenza fisica in una delle sue forme più subdole e devastanti, ossia  il morbo di Alzhaimer, fino ad includere anche una componente giallistica che non mancherà di intrigare i lettori più esigenti. Il tutto narrato sullo sfondo di una Roma a volte notturna, a volte descritta attraverso i i locali che il protagonista frequenta o attraverso le persone che incontra.  

Un libro intenso e poetico in cui emerge l'importanza che la memoria riveste in ciascuno di noi e, di conseguenza, il dramma e la paura di perderla.

   

Durante la serata sono stati citati i seguenti titoli: 

Il muro invisbile, di Harry Bernstein;

Qualcosa sui Lehman, di Stefano Massini;

M : il figlio del secolo, di Andrea Scurati;

- La vita davanti a sé; di Romain Gary;

Cloud Atlas : l'atlante delle nuvole, di David Mitchell;

Una vita come tante, di Hanya Yanagihara;

Il rumore delle cose che cadono, di Juan Gabriel Vásquez

La casa degli spiriti, di Isabel Allende

Cent'anni di solitudine, di Gabriel Garcia Marquez

    

Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura si terrà mercoledì 10 luglio alle ore 20.30 (ritrovo alle ore 20.15).
Nel caso qualcuno fosse già in vacanza per l'incontro di luglio, la biblioteca augura fin da ora buone vacanze!
Chi fosse ancora in città, ci vediamo in biblioteca per l'ultimo incontro e per scambiarci i saluti prima della pausa estiva.
Buona lettura a tutti!

06/06/2019

Care lettrici e cari lettori,

vi ricordiamo che il prossimo incontro del Gruppo di Lettura avrà luogo mercoledì 12 giugno alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).


Durante la serata si discuterà del romanzo L'Arminuta, di Donatella Di Pietrantonio. 

Un racconto che descrive , con un linguaggio scarno ed incisivo ma sicuramente efficace, una storia dai contorni crudi e toccanti,  come è  quella vissuta dalla protagonista che ha conosciuto il dramma dell'abbandono da una famiglia che credeva la sua. Un storia che di certo vi avrà coinvolto ed emozionato e su cui ci sarà molto da discutere: dal tema della maternità e del rapporto tra sorelle, dall'abbandono, alla crescita e al riscatto, sullo sfondo di una regione abruzzese appena delineata, ed identificata dalle espressioni dialettali usate, a cominciare dal titolo stesso, l'Arminuta", cioè la ritornata.


Segnaliamo che durante l'incontro scorso è stato scelto anche il titolo per il mese di luglio: Ogni coincidenza ha un'anima, di Fabio Stassi. Chi non avesse ancora prenotato la propria copia, può farlo contattando la biblioteca.

 

Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi.

A presto, e buona lettura!


 09/05/2019

Cari lettrici e cari lettori,

durante la serata di mercoledì si è discusso del racconto La strana biblioteca, di Haruki Murakami, un romanzo che ha suscitato non poche perplessità tra i presenti a causa del contenuto surreale e di difficile interpretazione che non si è prestato ad un'ampia discussione.
Ricordiamo che il libro scelto per Il prossimo incontro è L'Arminuta, di Donatella Di Pietrantonio.
Un libro intenso e carico di significato che sicuramente non ci lascerà indifferenti per le tematiche trattate: la maternità, i legami familiari e gli strappi a cui la vita inevitabilmente ci sottopone.
Una scrittura spigolosa e a tratti cruda, usata per descrivere una realtà altrettanto dura che, nonostante le non facili tematiche trattate, ha saputo appassionare e catturare l'attenzione di moltissimi lettori che, con partecipazione e trasporto, si sono calati  nelle vicende della protagonista, narrate  nella suggestiva cornice di un Abruzzo di cui, attraverso le pagine del romanzo, si possono vedere i colori e sentire gli odori e i rumori.
Chi non avesse ancora prenotato la propria copia, può farlo contattando la biblioteca.

Durante la serata si è parlato anche dei seguenti libri:
Clouds atlas: l'atlante delle nuvole, di David Mitchell;
Paradiso e inferno, di Jón Kalman Stefánsson;
Censimento dei radical chic, di Giacomo Papi.

Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì 12 giugno e vi aspettiamo numerosi.
A presto, e buona lettura!


03/05/2019

Care lettrici e cari lettori,
vi ricordiamo che il prossimo incontro del Gruppo di Lettura avrà luogo mercoledì 8 maggio alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).

Durante la serata si discuterà del racconto La strana biblioteca di Haruki Murakami, una favola noir dalla scrittura semplice, arricchita dalle illustrazioni di Lorenzo Ceccotti che rendono le atmosfere ancor più fiabesche e cupe.

Segnaliamo che durante l'incontro scorso è stato scelto, con largo anticipo per ovviare a problemi di reperibilità, anche il titolo per il mese di giugno: L'Arminuta, di Donatella Di Pietrantonio. Chi non avesse ancora prenotato la propria copia, può farlo contattando la biblioteca.

Ricordandovi infine che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi.
A presto, e buona lettura!


12/04/2019

Il libro scelto per la serata è La strana biblioteca, di Haruki Murakami, un racconto che, in poche pagine, saprà coinvolgere il lettore catapultandolo in un animato viaggio che attraversa la conoscenza, in una biblioteca che nasconde segreti, sorprese, misteri e percorsi labirintici con personaggi umani e non,  che rappresentano simbolicamente i diversi caratteri umani.

 Ricordando che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi.

Buona lettura!

 


30/03/2019

Il prossimo incontro del Gruppo di Lettura avrà luogo mercoledì 10 aprile alle ore 20.30 (ritrovo alle 20.15).

Durante la serata si discuterà del romanzo Giuda di Amos Oz, un libro denso di umanità e di poesia che offre molteplici chiavi di lettura e spunti di riflessione. 

 Nella cornice del conflitto arabo israeliano, in una piovosa e fredda Gerusalemme degli anni '60, l'autore dà vita alle storie dei tre protagonisti  presentati non come semplici comparse, ma ognuno ben caratterizzato nella propria individualità e con una personale storia da raccontare. L'autore dà vita a discussioni che spaziano dalla religione, alla nascita dello Stato d'Israele fino al tema del tradimento e all'analisi delle figure di  Giuda e di Gesù, i cui ruoli vengono reinterpretati in una prospettiva diversa da quella ritenuta tradizionale. 

  Un romanzo dalle molteplici sfaccettature che sicuramente si presterà ad una discussione densa e partecipata.

 Ricordiamo che per partecipare all'incontro non è necessario aver letto il libro scelto, vi diamo appuntamento a mercoledì prossimo e vi aspettiamo numerosi.

Buona lettura!