Biblioteca Venezia

Non siamo somari!

Sono numerose le difficoltà che si possono incontrare quotidianamente nella comunicazione e nell'apprendimento. Si tratta di difficoltà che possono avere ricadute anche pesanti sul piano relazionale, sociale e cognitivo di chi ne è interessato, perché spesso generano pregiudizio e diffidenza (soprattutto a causa di una cattiva informazione).

Scopri tutti i servizi e le risorse del Sistema Bibliotecario cliccando su "Biblioteca accessibile".

Disturbi Specifici dell'Apprendimento

Oggigiorno si sente spesso parlare di Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA), che rientrano tra i Bisogni Educativi Speciali (BES). Ma di cosa si tratta? Le persone con DSA non hanno disabilità intellettiva, né problemi sensoriali (vista, udito) o neurologici. Hanno, invece, difficoltà ad imparare a leggere, scrivere e calcolare. In base al tipo di difficoltà specifica si parla di: dislessia (difficoltà a leggere in maniera accurata e fluida, con possibili ripercussioni sulla comprensione del testo scritto); disgrafia e disortografia (difficoltà a scrivere in modo corretto dal punto di vista grafico e ortografico, a scrivere in modo fluido e leggibile); discalculia (difficoltà a memorizzare i numeri e le formule di calcolo matematico).

In particolare nei casi di dislessia possono rivelarsi molto utili i libri ad alta leggibilità, cioè libri realizzati con font specifici per agevolare la lettura. Altri strumenti utili possono essere i libri senza parole, in cui la storia viene "letta" attraverso le immagini", e gli audiolibri.

> Clicca QUI per accedere ad una selezione di titoli da MLOL: oltre a contenuti specifici sulla dislessia, ne abbiamo inclusi alcuni sull'apprendimento, le tecniche di studio e la scuola. 

> Inoltre ti ricordiamo che da MLOL hai accesso a tantissimi audiolibri.

 

30 giorni per capire...

La casa editrice Uovonero, specializzata in libri accessibili, ha creato il cofanetto "30 giorni per capire...", contenente tre libri per calarsi nei panni di una persona autistica, con disturbi visivi o dell'apprendimento e misurarsi con alcuni degli ostacoli e delle sfide che affrontano quotidianamente, ma anche per capirne i punti di forza e le peculiarità. Una sfida al giorno, corredata da domande per riflettere, spunti per la condivisione social dell’esperienza, testi divulgativi divertenti e illustrazioni pop e colorate. Trovi questi e altri libri dell'editore nelle biblioteche.

 

Leggimi!

La casa editrice Sinnos ha creato l'app gratuita Leggimi!, per rendere accessibile e facilitata la lettura di testi su smartphone e tablet. L'app consente di applicare a tutti i testi il font brevettato da Sinnos, consente la scelta tra carattere minuscolo e maiuscolo e permette di modificare la grandezza del testo e la spaziatura tra le righe.

Vedi tutti
Vedi tutti

30 giorni per capire...

Bisogni Comunicativi Complessi

Altre volte però si parla di persone con Bisogni Comunicativi Complessi (BCC), difficoltà comunicative che possono avere ricadute sul piano relazionale, cognitivo e sociale. I bisogni comunicativi possono essere di divera tipologia: problemi di comunicazione solo "in uscita" (cioè chi ha problemi motori ma sviluppo cognitivo nella norma) oppure problemi di comunicazione "in entrata e in uscita" (quando sussite una difficoltà anche cognitiva).

Comunicazione Aumentativa Alternativa

Con Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) si indica un insieme di conoscenze, tecniche, strategie e tecnologie atte a semplificare ed incrementare la comunicazione nelle persone che hanno difficoltà ad usare i più comuni canali comunicativi, con particolare riguardo al linguaggio orale e alla scrittura. Viene definita Aumentativa in quanto non si limita a sostituire o a proporre nuove modalità comunicative ma, analizzando le competenze del soggetto, indica strategie per incrementare le stesse (ad esempio le vocalizzazioni o il linguaggio verbale esistente, i gesti, nonché i segni). Viene definita Alternativa in quanto si avvale di strategie e tecniche diverse dal linguaggio parlato. Tale "approccio" ha come obiettivo la creazione di opportunità di reale comunicazione e di effettivo coinvolgimento della persona; pertanto dev'essere flessibile e su misura della persona stessa. > Scopri di più


Libri in CAA

Vedi tutti

Libri senza parole