Biblioteca Zara

Paranoid Park, di Blake Nelson


 

 

 

 "È sempre interessante vedere come la gente finisce per fare quello che pensa di dover fare. Ci crediamo indipendenti, ma non lo siamo affatto."

Vedi tutti

Percorsi

 

Il libro

Hai sedici anni e una tavola da skate. È settembre, stai cominciando l'ultimo anno del liceo. Non è che ti vada tutto bene, perché tuo padre è andato via di casa, tua madre si imbottisce di tranquillanti, e tu stai uscendo con una Jennifer qualunque che non ti fa battere il cuore. Ma con le tue Vans rovinate, la felpa col cappuccio e lo skateboard puoi andare dove vuoi. Persino al Paranoid Park, il paradiso proibito degli skater, dove il destino a volte si mette a correre all'impazzata, per frenare solo quando è ormai troppo tardi. È così che Alex si ritrova al centro di un dramma molto più grande di lui. Un errore, una bravata, un attimo di fatale distrazione: nell'arco di pochi, brevissimi istanti, Alex ha fatto qualcosa di cui non si credeva capace, ed è nei guai fino al collo. La sua felpa è macchiata di sangue, il sangue di qualcun altro. E lui è solo, perché certe cose non riesci a raccontarle a nessuno, nemmeno agli amici con cui pensavi di poter condividere tutto. Alex deve vedersela con il peso del segreto, con il senso di colpa, con la paura e il desiderio di essere scoperto. E rimpiange la leggerezza di prima, quando i problemi erano un litigio davanti agli armadietti di scuola, o l'attesa della fantomatica prima volta, o il gusto amaro di una sconfitta a una partita di calcio improvvisata. Il romanzo che ha ispirato l'ultimo film di Gus Van Sant, è una favola fin troppo reale sul coraggio di affrontare se stessi, i propri sbagli, gli anni belli e difficili dell'adolescenza.

 

L'autore

Blake Nelson, scrittore statunitense, è cresciuto a Portland (Oregon) e ha frequentato la Wesleyan University in Connecticut. Prima di diventare autore Nelson era musicista e compositore. Ha iniziato la sua carriera da scrittore pubblicando dei brevi pezzi umoristici sul magazine Details a metà anni novanta. Nelson vive attualmente con la moglie a Brooklyn.

 

Curiosità

Il breve romanzo Paranoid Park è l'opera per la quale Nelson è maggiormente noto a livello internazionale; si è aggiudicato il premio Grinzane in Italia ed è stato portato sul grande schermo dal regista Gus Van Sant. Nel 2007 il film Paranoid Park ha vinto il premio speciale al Festival del Cinema di Cannes.

 

Recensioni

 Leggendo Paranoid Park, il bel romanzo di Blake Nelson (Rizzoli editore) - non stupisce che il regista Gus Van Sant se ne sia ispirato per una trasposizione cinematografica che ha già agguantato un importante premio a Cannes - si è portati a pensare alla linea d' ombra conradiana balzata di colpo, o meglio retrocessa, ai sedici anni di Alex, il giovane protagonista del libro, che, anche se vive nell' Oregon, si allinea alla confusione e alle ansie di un qualunque ragazzo di oggi […] , esposto a frammentazioni famigliari, la separazione dei genitori, e a eventi destinati a farlo crescere in fretta e forse a cambiarlo per sempre.

(Grazia Versani, 2 gennaio 2008 su Repubblica.it)

https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/01/02/sfida-al-mondo-in-equilibrio-sullo-skateboard.html


Segnalo questo libro perché è un romanzo fresco, forte e che si legge tutto di un fiato. 
Scritto in prima persona da un adolescente che porta dentro di sé un grosso peso, apre al lettore uno spaccato di vita molto realistico. Un mondo fatto di adolescenti con passioni vere, con sentimenti veri vissuti con l'ansia ed il senso di ineluttabilità tipici di quell'età.
Nello stile, l'autore a me ha ricordato Dostoevskij, non a caso citato prima del romanzo.

 

(Elena Sartori, 27 febbraio 2008 su QLibri.it)


https://www.qlibri.it/narrativa-straniera/romanzi/paranoid-park/