Milano ha un nuovo museo diffuso, a cielo aperto ed è il primo museo di arte urbana aumentata: il MAUA.
50 opere di street art si animano in digital art con nuovi contenuti virtuali e diventano l’occasione per esplorare quartieri meno conosciuti della città.

Le opere del MAUA sono liberamente fruibili tramite l’app Bepart. Le trovi sui muri della città, seguendo la mappa disponibile sul sito, e sul catalogo cartaceo disponibile anche nel catalogo SBM. 5 mostre allestite in altrettante biblioteche ti offrono la possibilità di vedere gli effetti della realtà aumentata applicati ad alcune di queste opere.
Durante la presentazione sarà possibile incontrare gli ideatori e parlare con loro di arte urbana e nuove tecnologie applicate al mondo culturale.

Biblioteca Parco | 15 – 27/09. Presentazione sabato 15 settembre ore 16

Biblioteca Gallaratese | 29/09 – 12/10. Presentazione venerdì 12 ottobre ore 18

Biblioteca Quarto Oggiaro | 15 – 27/10. Presentazione lunedì 15 ottobre ore 18

Biblioteca Crescenzago | 31/10 -10/11. Presentazione mercoledì 31 ottobre ore 19

Biblioteca Zara | 12 – 23/11. Presentazione sabato 17 novembre ore 11

MAUA nasce grazie al al Bando alle Periferie del Comune di Milano,
che ha selezionato e finanziato 14 progetti culturali per le aree
Giambellino-Lorenteggio, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, Niguarda-Bovisa e Qt8-Gallaratese. 
www.streetartfactory.eu/maua

Iniziativa a cura di Bepart, organizzazione non profit capofila del progetto MAUA
e realizzatrice dell’APP per inquadrare le opere e vederle animarsi.