La fioraia del Giambellino - Sonzogno, 2017

Avvicinandosi il tanto atteso giorno delle nozze, Manuela sogna di essere accompagnata all’altare dal padre. Ma lei quel genitore non l’ha mai conosciuto e non sa chi sia. È un segreto che sua madre custodisce gelosamente.
Per scoprirlo, bussa un giorno alla porta del vecchio casello ferroviario dove abitano tre donne, sulle quali ha letto qualcosa in una pagina di cronaca nera: la poliziotta Vittoria, tosta e non proprio un modello di simpatia, sua madre Libera, fioraia con il pallino dell’investigazione, e la nonna Iole, eccentrica insegnante di yoga, femminista e post hippie.
Sono tre donne diversissime, spesso litigiose, con il talento di mettersi nei guai ficcando il naso nelle faccende altrui. Saranno proprio loro ad andare alla ricerca del misterioso padre. Le tracce, come in una caccia al tesoro di crescente suspense, le condurranno in giro per Milano e nei paesini della Brianza, a rivangare l’oscuro passato della madre di Manuela, custodito nei ricordi e nelle omertà di chi l’ha conosciuta da giovane.

La fioraia del Giambellino appartiene alla serie I delitti del casello edita da SonzognoGli altri titoli: La sposa scomparsa (2016), Non si uccide per amore (2018) Ultimo tango all’Ortica (2019) e La memoria del lago, in uscita a maggio 2020. 

Rosa Teruzzi (1965) vive e lavora a Milano. Esperta di cronaca nera, è caporedattore della trasmissione televisiva Quarto grado (Retequattro). Oltre ai libri della serie I delitti del casello, ha pubblicato diversi racconti e tre romanzi.
Per scrivere, si ritira sul lago di Como, in un vecchio casello ferroviario dove colleziona libri gialli.

Guarda il video di Rosa Teruzzi | Torna a Milano da Leggere