La confraternita delle ossa - Marsilio, 2016

Enrico Radeschi, dal cognome che suona come quello del famoso maresciallo austriaco "che non è che abbia lasciato un così bel ricordo a Milano", arriva a Milano e tutto comincia: l'acquisto del mitico Giallone, l'iniziazione all'hackeraggio da parte dell'amico nerd, il primo incontro con il ruvido vicequestore Loris Sebastiani, il blog Milanonera.
Milano è nuova per lui e per conoscerla la gira a piedi di giorno, col naso all'insù e la guida verde del Touring in tasca; la sera va per locali. Tra i tanti luoghi scoperti c'è anche la Sormani, "la più grande e gloriosa biblioteca di Milano".
Intanto in città avvengono misteriosi assassinii e l'altrettanto misteriosa scomparsa di ragazzi ventenni. Due complicate vicende sulle quali indagare.  


PAOLO ROVERSI è scrittore, giornalista e sceneggiatore; vive a Milano.
La confraternita delle ossa è il primo episodio di una serie con protagonista il giornalista hacker Enrico Radeschi che comprende i romanzi: Blue Tango, La mano sinistra del diavolo, Niente baci alla francese, L'uomo della pianura, Cartoline dalla fine del mondo, Alle porte della notte, fino al recentissimo Il pregiudizio della sopravvivenza, non necessariamente da leggere in quest'ordine cronologico. 
Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi.
È fondatore e direttore del NebbiaGialla Suzzara Noir Festival e del portale MilanoNera.