In tempi di coronavirus gli strumenti informatici si sono ancor più rivelati fondamentali per svolgere le attività ordinarie: lavorare e studiare, ma anche fruire di contenuti culturali e di intrattenimento, stare in contatto con gli amici e i nostri cari, accedere ai diversi servizi erogati da Regione e Comune.

Se hai un cellulare, un tablet, un pc ma non sei pratico nel loro uso o desideri usarli meglio puoi chiedere aiuto a Informatica Solidale che ha avviato un servizio di supporto informatico. Puoi contattarli anche per ricevere aiuto nell'attivazione e nell'uso dello SPID, l'identità digitale sempre più necessaria per dialogare con la Pubblica Amministrazione.

Il servizio è destinato ai cittadini più fragili: anziani, persone in difficoltà economiche, fisiche o sociali che non possono contare su altre forme di aiuto. 

Contatta il servizio tramite questo modulo online.

>> Info sul servizio


Informatica Solidale nasce dall’impegno di professionisti nelle tecnologie dell'informazione e della comunicazione e del Terzo Settore per promuovere lo sviluppo sociale e ridurre le situazioni di disagio attraverso l’utilizzo delle tecnologie informatiche e il volontariato.
È partner del Sistema BIbliotecario di Milano nei progetti di Information Literacy che riguardano l'alfabetizzazione informatica.