Includi: tutti i seguenti filtri
× Titolo il mondo di ieri
× Autore zweig

Trovati 10 documenti.

Il mondo di ieri
0 0
Materiale linguistico moderno

Zweig, Stefan - Zweig, Stefan

Il mondo di ieri : ricordi di un europeo / Stefan Zweig ; introduzione di Giuseppe Dolei

Catania : Edizioni del Prisma, 1995

I territori dello storico ; 6

Il mondo di ieri
0 0
Materiale linguistico moderno

Zweig, Stefan

Il mondo di ieri : ricordi di un europeo / Stefan Zweig ; traduzione di Lorena Paladino

Milano : Garzanti, 2014

Il mondo di ieri
0 0
Materiale linguistico moderno

Zweig, Stefan - Zweig, Stefan

Il mondo di ieri : ricordi di un europeo / Stefan Zweig

[Milano! : A. Mondadori, 1946

Quaderni della Medusa ; 18

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il mondo di ieri
0 1
Materiale linguistico moderno

Zweig, Stefan - Zweig, Stefan

Il mondo di ieri : ricordi di un europeo / Stefan Zweig ; traduzione di Lavinia Mazzucchetti

Milano : A. Mondadori, 2017

Il mondo di ieri
0 0
Materiale linguistico moderno

Zweig, Stefan - Zweig, Stefan

Il mondo di ieri : ricordi di un europeo / Stefan Zweig ; traduzione di Lavinia Mazzucchetti

Milano : A. Mondadori, 1994

Oscar classici moderni ; 88

Il mondo di ieri
0 0
Materiale linguistico moderno

Zweig, Stefan - Zweig, Stefan

Il mondo di ieri : ricordi di un europeo / Stefan Zweig ; traduzione di Lavinia Mazzuchetti ; introduzione di Mara Gelsi

[Milano] : Mondadori, 1979

Oscar ; 981 - Oscar ; 981. . Documenti ; 13

Il mondo di ieri
0 0
Materiale linguistico moderno

Zweig, Stefan

Il mondo di ieri : ricordi di un europeo / Stefan Zweig ; traduzione di Lavinia Mazzucchetti

Milano : A. Mondadori, 2015

Oscar classici moderni ; 88

Il mondo di ieri
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zweig, Stefan - Paladino, Lorena - Lucca, Paolo

Il mondo di ieri

Garzanti classici, 20/11/2014

Abstract: "Questo libro non racconta una vita: dipinge il ritratto di una provincia dell'anima."Die Zeit, 1946 - Jürgen SchüddekopfIl mondo di ieri è l'Europa d'inizio Novecento in cui Stefan Zweig è cresciuto, si è appassionato alla lettura e ai viaggi, ha raccolto i primi consensi come scrittore. È un mondo stabile e sicuro, ricco di charme e sempre pronto a stupire con nuove invenzioni, nuovi artisti, nuove promesse. È il mondo della certezza e della speranza infinite. Per i tantissimi che scoprono o rileggono questo capolavoro, il mondo di ieri è straordinariamente simile al nostro: ricco, soddisfatto, compiaciuto. Ma se ieri tutto è stato tragicamente travolto e cancellato dalla Grande Guerra e dalla tetra, ignobile affermazione dei totalitarismi, quale futuro possiamo attenderci per il mondo di domani?

Il mondo di ieri. Ricordi di un europeo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zweig, Stefan - Mazzucchetti, Lavinia

Il mondo di ieri. Ricordi di un europeo

Mondadori, 07/05/2013

Abstract: Dalla Vienna ottocentesca e imperiale fino ai primi anni della seconda guerra mondiale, una vibrante e sofferta rievocazione di uno spaccato della storia d'Europa. Una delle opere che diede la fama a Zweig (1881-1942).

I capolavori: Lettera di una sconosciuta-Il mondo di ieri-Sovvertimento dei sensi-tramonto di un cuore-Ventiquattr'ore nella vita di una donna
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zweig, Stefan

I capolavori: Lettera di una sconosciuta-Il mondo di ieri-Sovvertimento dei sensi-tramonto di un cuore-Ventiquattr'ore nella vita di una donna

Garzanti Classici, 05/03/2015

Abstract: La raccolta comprende: Lettera di una sconosciuta (1922) – Il mondo di ieri (1942) – Sovvertimento dei sensi, Tramonto di un cuore, Ventiquattr'ore nella vita di una donna (1927).Scrittore raffinato, viaggiatore cosmopolita, pacifista vittima della brutalità del nazismo, Stefan Zweig è una delle voci fondanti della moderna cultura europea. Nato a Vienna nel 1881, crebbe nella temperie culturale mitteleuropea dell'impero asburgico. Amico di Freud e Schnitzler, iniziò precocemente l'attività letteraria traducendo Baudelaire, Verlaine e Rimbaud. L'origine viennese, il suo ebraismo, la raffinata educazione contribuirono a creare l'atmosfera di intellettualità cosmopolita e spregiudicata in cui si muovono le sue opere che, sin da subito, godettero di enorme successo, fino a fare di Zweig "l'autore più tradotto al mondo". All'affermarsi del nazismo in Austria, si trasferì a Londra, poi in Brasile. Qui si suicidò nel 1942 insieme con la giovane seconda moglie Lotte, dopo aver assistito al rogo delle sue opere a Monaco e non resistendo al dolore per la distruzione della sua "patria spirituale Europa".