Quel che ci tiene vivi
2 1
Risorsa locale

Veladiano, Mariapia

Quel che ci tiene vivi

Abstract: Aiutare le famiglie che non funzionano: questo è l'obiettivo del giovane protagonista, un avvocato con un passato doloroso, difficile da dimenticare ma anche da ricordare. E, in qualche modo, quello è lo scopo anche di sua moglie Bianca, la psicoanalista a cui si è rivolto all'inizio della carriera proprio per rimettere insieme i pezzi della sua infanzia. Non sembravano compatibili – lei credente, esile, vegetariana e raffinata, lui materialista e disilluso, sovrappeso, cresciuto solo e in povertà – eppure al posto di un'analisi è nato un amore. Forse perché parlano la stessa lingua, quella che condivide soltanto chi è sopravvissuto a un trauma incancellabile, ma che ha anche il coraggio di resistere e andare avanti. Forse perché entrambi hanno bisogno di provare ad aggiustare il mondo. È questo che spinge l'avvocato a entrare e uscire dai tribunali con furiosa determinazione, per dare una possibilità alle persone che, come era accaduto a lui, "non vengono viste". Una sera d'inverno incontra un bambino solo, infreddolito, che parla con curiosa saggezza. Un bambino che sparisce e sembra non ricomparire più. Un bambino che gli ricorda sé stesso. E quando scopre chi è, la sua missione diventa un'ossessione: dovrà riuscire a salvarlo. 


Titolo e contributi: Quel che ci tiene vivi

Pubblicazione: Guanda, 09/05/2023

EAN: 9788823532649

Data:09-05-2023

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 09-05-2023

Aiutare le famiglie che non funzionano: questo è l'obiettivo del giovane protagonista, un avvocato con un passato doloroso, difficile da dimenticare ma anche da ricordare. E, in qualche modo, quello è lo scopo anche di sua moglie Bianca, la psicoanalista a cui si è rivolto all'inizio della carriera proprio per rimettere insieme i pezzi della sua infanzia. Non sembravano compatibili – lei credente, esile, vegetariana e raffinata, lui materialista e disilluso, sovrappeso, cresciuto solo e in povertà – eppure al posto di un'analisi è nato un amore. Forse perché parlano la stessa lingua, quella che condivide soltanto chi è sopravvissuto a un trauma incancellabile, ma che ha anche il coraggio di resistere e andare avanti. Forse perché entrambi hanno bisogno di provare ad aggiustare il mondo. È questo che spinge l'avvocato a entrare e uscire dai tribunali con furiosa determinazione, per dare una possibilità alle persone che, come era accaduto a lui, "non vengono viste". Una sera d'inverno incontra un bambino solo, infreddolito, che parla con curiosa saggezza. Un bambino che sparisce e sembra non ricomparire più. Un bambino che gli ricorda sé stesso. E quando scopre chi è, la sua missione diventa un'ossessione: dovrà riuscire a salvarlo. 

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Molto strano questo libro della Veladiano. Per tutte le 233 pagine ho aspettato che succedesse qualcosa, invece per certi versi l'ho trovato di una noia mortale. Il protagonista è un avvocato dal passato doloroso, la moglie una psicanalista e come coppia non potrebbero che essere più disassortiti di così, lei vuole un figlio, lui no; lei vegetariana e lui in sovrappeso, eppure la coppia funziona, eccome se funziona. Il racconto purtroppo si ingarbuglia tra il passato di lui e il presente di loro, e spesso fatichi a tenere il filo. Arrivi alla fine, chiudi il libro e per un certo senso senti sollievo di averlo finito perchè sai che penserai ancora a questa storia, con il forte dubbio di non averla affatto capita.

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.