Il Dio delle piccole cose
0 1
Materiale linguistico moderno

Roy, Arundhati

Il Dio delle piccole cose

Abstract: Un romanzo di grande successo, che a lungo è stato ai vertici delle classifiche internazionali. Una scrittrice di talento, che appartiene alla nuova generazione indiana e vuole trasmettere al mondo una immagine non stereotipata della società in cui vive. La storia è ambientata in una zona tranquilla del Paese, né troppo turistica, né troppo misera. E i personaggi che la Roy descrive sono quelli che quotidianamente si possono incontrare sulle strade indiane. I personaggi legati alle piccole cose.


Titolo e contributi: Il Dio delle piccole cose / Arundhati Roy ; traduzione di Chiara Gabutti

Pubblicazione: Parma : U. Guanda, \1997!

Descrizione fisica: 357 p. ; 22 cm.

Serie: Narratori della fenice

ISBN: 88-7746-958-7

Data:1997

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Classi: Narrativa (0) 823.914 NARRATIVA INGLESE, 1945-1999 (23)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 1997
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 12 copie, di cui 6 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Bibliobus BUS 823 N ROYA Deposito BUS430 In prestito 03/07/2024
Biblioteca Valvassori Peroni VAL 891 N ROY TG272885 In prestito 03/07/2024
Biblioteca Baggio BAG 823 N ROY
(Ristampa: 1999)
TD196976 In prestito 11/07/2024
Biblioteca Sormani GEN L 18888 600002 In prestito 21/06/2024
Biblioteca Chiesa Rossa CHI 823 N ROY TG223284 In prestito 14/06/2024
Biblioteca Affori AFF 823 N ROY T2795473 In prestito 21/06/2024
Biblioteca Vigentina VIG 823 N ROY TD70909 In prestito
Biblioteca Fra Cristoforo FRA 823 N ROY TG174802 In prestito
Biblioteca Dergano Bovisa DER 823 N ROY TG209023 In prestito
Biblioteca Calvairate CAL 891 N ROY
(Ristampa: 1999)
TG297766 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Gallaratese GAL 891 N ROY TG186094 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Quarto Oggiaro QUA 891 N ROY TG262105 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Il libro è stato associato a Cent’anni di solitudine di G.G. Marquez con cui ha in comune un modo favoloso, magico di raccontare; la "magia" del realismo di Arundhati Roy deriva sia dalla scelta del linguaggio: a volte poetico, altre volte ironico, pungente perfino sarcastico, che dalla scelta del punto di vista prevalente: quello di due bambini di sette anni, due gemelli che con i loro immensi occhi guardano, scompongono, modificano , ricostruiscono a modo loro la complicata, burrascosa realtà che li circonda. Uno sguardo "ingenuo" che vede (e osserva) cose apparentemente insignificanti - ma per loro molto significanti - che ne ignora altre - visibili al mondo degli adulti e invisibili a chi non si nutre ancora di regole e di tabù - selettivo che spiega, anche alcuni apparenti buchi e silenzi del racconto. Il romanzo, premiato col Booker Prize nel ’97, è stato tradotto in 40 lingue e pubblicato in 21 nazioni; l'autrice annoverata tra le più interessanti scrittrici contemporanee è stata accusata di corruzione della moralità pubblica indiana per i contenuti dell'opera, ma mai giudicata- Luisa

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.