L'uomo che metteva in ordine il mondo
0 1
Materiale linguistico moderno

Backman, Fredrik - Backman, Fredrik

L'uomo che metteva in ordine il mondo

Titolo e contributi: L'uomo che metteva in ordine il mondo / Fredrik Backman ; traduzione di Anna Airoldi

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 2016

Descrizione fisica: 321 p. ; 20 cm

ISBN: 9788804659433

EAN: 9788804659433

Data:2016

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Oscar bestsellers ; 2657
Nota:
  • A pagina IV di copertina: eBook disponibile

Nomi: (Traduttore) (Autore)

Classi: Narrativa (0) 839.738 NARRATIVA SVEDESE. 2000- (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2016
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 5 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Biblioteca Tibaldi TIB 839.7 N BACK T2174740 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Calvairate
  • Nota relativa all'esemplare: Probabilmente a Quarto Oggiaro.
CAL 839.7 N BACK
  • Nota relativa all'esemplare: Probabilmente a Quarto Oggiaro.
T2174736
Su scaffale Prestabile
Biblioteca Dergano Bovisa DER 839.7 N BACK T2174737 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Quarto Oggiaro QUA 839.7 N BACK T2174738 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Valvassori Peroni VAL 839.7 N BACK T2174741 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Con intelligente ironia questo libro ci ricorda che andando oltre le apparenze è possibile conoscere persone straordinarie nascoste dietro corazze che sembrano impenetrabili.

Ove è "un vicino amaro come una medicina". Scorbutico, rigido, ferocemente attaccato al desiderio di solitudine, integerrimo, ossessionato dall’ordine e dal rispetto delle regole: ce l'ha un po’ con tutti nel quartiere.

Eppure, pagina dopo pagina, è impossibile non provare empatia nei suoi confronti. Ove è una persona, più che un personaggio. E commuove per ciò che ha vissuto e per come lo ha vissuto. Sempre profondamente corretto e leale in ogni occasione, con la sua schiettezza trasmette un profondo senso di giustizia.

Sua moglie “lo prendeva in giro e sosteneva che fosse l’uomo più inflessibile del mondo. Ove si rifiutava di considerarla una critica: pensava solo che fosse necessario un po’ d’ordine, ecco. Che doveva esserci una routine, e la possibilità di fidarsi delle cose. Non riusciva a capire come lo si potesse considerare un difetto.”

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.