Divorare il cielo
3 1
Materiale linguistico moderno

Giordano, Paolo <1982- > - Giordano, Paolo <1982- >

Divorare il cielo

Abstract: Le estati a Speziale per Teresa non passano mai. Giornate infinite a guardare la nonna che legge gialli e suo padre, lontano dall'ufficio e dalla moglie, che torna a essere misterioso e vitale come la Puglia in cui è nato. Poi un giorno li vede. Sono «quelli della masseria», molte leggende li accompagnano, vivono in una specie di comune, non vanno a scuola ma sanno moltissime cose. Credono in Dio, nella terra, nella reincarnazione. Tre fratelli ma non di sangue, ciascuno con un padre manchevole, inestricabilmente legati l'uno all'altro, carichi di bramosia per quello che non hanno mai avuto. A poco a poco, per Teresa, quell'angolo di campagna diventa l'unico posto al mondo. Il posto in cui c'è Bern. Il loro è un amore estivo, eppure totale. Il desiderio li guida e li stravolge, il corpo è il veicolo fragile e forte della loro violenta aspirazione al cielo. Perché Bern ha un'inquietudine che Teresa non conosce, un modo tutto suo di appropriarsi delle cose: deve inghiottirle intere. La campagna pugliese è il teatro di questa storia che attraversa vent'anni e quattro vite. I giorni passati insieme a coltivare quella terra rossa, curare gli ulivi, sgusciare montagne di mandorle, un anno dopo l'altro, fino a quando Teresa rimarrà la sola a farlo. Perché il giro delle stagioni è un potente ciclo esistenziale, e la masseria il centro esatto dell'universo.


Titolo e contributi: Divorare il cielo / Paolo Giordano

Pubblicazione: Torino : Einaudi, 2018

Descrizione fisica: 430 p. ; 23 cm

ISBN: 9788806222277

EAN: 9788806222277

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi:

Classi: Narrativa (0) 853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000- (20)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 24 copie, di cui 6 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Biblioteca Sormani
  • Nota relativa all'esemplare: Copia autografata dall'A.
GEN L 74612
  • Nota relativa all'esemplare: Copia autografata dall'A.
T2197383
In deposito Prestabile
Biblioteca Tibaldi TIB 853.92 N GIOR T2191914 In prestito 11/07/2024
Biblioteca Venezia VEN 853.92 N GIOR T2577370 In prestito 28/06/2024
Biblioteca Lorenteggio LOR 853.92 N GIOR T2193830 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Gallaratese GAL 853.92 N GIOR T2193828 In prestito 11/07/2024
Biblioteca Baggio BAG 853.92 N GIOR T2193822 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Fra Cristoforo FRA 853.92 N GIOR T2193827 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Chiesa Rossa CHI 853.92 N GIOR T2193824 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Oglio OGL 853.92 N GIOR T2193832 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Parco Sempione PAR 853.92 N GIOR T2193833 In prestito 11/07/2024
Biblioteca Affori AFF 853.92 N GIOR T2193821 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Accursio ACC 853.92 N GIOR T2193820 Su scaffale Prestabile
Bibliobus BUS 853.92 N GIOR Deposito T2193819 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Cassina Anna CAS 853.92 N GIOR T2194225 In prestito 05/07/2024
Biblioteca Crescenzago CRE 853.92 N GIOR T2193825 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Dergano Bovisa DER 853.92 N GIOR T2193826 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Harar HAR 853.92 N GIOR T2193829 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Quarto Oggiaro QUA 853.92 N GIOR T2193834 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Vigentina VIG 853.92 N GIOR T2193839 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Villapizzone VIL 853.92 N GIOR T2193840 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Zara ZAR 853.92 N GIOR T2193841 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Valvassori Peroni VAL 853.92 N GIOR T2217516 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Sicilia SIC 853.92 N GIOR T2193836 In prestito 08/07/2024
Deposito Boifava DEPL 37330 T2193842 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Spunti di riflessione del gruppo di lettura 'Voci nel parco' - Biblioteca Parco Sempione

Tutto inizia a metà degli anni ‘90 in una masseria della località pugliese di Speziale, dove vive una coppia con tre ragazzi adolescenti, di cui solo uno è il figlio biologico, che vengono cresciuti secondo principi ispirati a credenze religiose inconsuete e al contatto diretto con la natura.

Teresa, ragazzina torinese che passa le estati a Speziale nella villa della nonna poco distante dalla masseria, diventa parte della piccola comunità ed è irresistibilmente attratta da Bern, il più carismatico dei tre ragazzi.

La vicenda si dipana per quasi vent’anni ed è ricostruita dalla voce di Teresa, a cui si aggiunge in alcuni punti quella di Tommaso, un altro ragazzo del terzetto.

Alcune partecipanti hanno trovato il romanzo emozionante, incalzante come un giallo per le vicende, anche tragiche e criminose, che sono ricostruite tassello per tassello senza risposte lasciate in sospeso, come in un’architettura perfetta, riconducibile forse alla formazione di matrice scientifica dell’autore.

I personaggi sono stati definiti ragazzi sbandati, negativi, e per questo da alcune di noi la lettura non è stata apprezzata.

Tuttavia, Bern, considerato il focus di una storia corale, rappresenta il desiderio di vita e l’aspirazione ad una ascesa verso l’alto, anche se la sua fusione totale con la natura del finale, lo porta materialmente a scendere nelle profondità di una grotta.

La vicenda affronta tanti temi, ma irrinunciabili: amicizia maschile, ambientalismo, fecondazione eterologa, appartenenza a un gruppo, dipendenza psicologica, corruzione, genitorialità.

I protagonisti non riescono a sviluppare in senso positivo i loro ideali, anche per carenze di supporti idonei da parte della società, ma Teresa porterà avanti, pur con grande fatica, il suo grande amore per Bern, lasciandoci con una riflessione sui personaggi maschili, che sembrano, invece, tutti avvitati su sé stessi.

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.