A proposito di niente
3 2
Materiale linguistico moderno

Allen, Woody

A proposito di niente

Titolo e contributi: A proposito di niente : autobiografia / Woody Allen ; traduzione di Alberto Pezzotta

Pubblicazione: Milano : La nave di Teseo, 2020

Descrizione fisica: 398 p. ; 21 cm

ISBN: 9788834603345

EAN: 9788834603345

Data:2020

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Oceani ; 87

Nomi: (Autore) (Traduttore)

Soggetti:

Classi: Biografie. Artisti di teatro, Cinema, Musica (0) 791.430233092 CINEMA. Direzione. Persone (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2020
Testi (105)
  • Contenuti: biografie
  • Genere: testo non letterario

Sono presenti 16 copie, di cui 2 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Biblioteca Sormani SOR 791.43 B ALLE Scaffale Aperto Biografie T2480536 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Sicilia SIC 791.43 B ALLE T2432942 In prestito 12/07/2024
Biblioteca Venezia VEN 791.43 B ALLE T2419931 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Chiesa Rossa CHI 791.43 B ALLE T2430756 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Oglio OGL 791.43 B ALLE T2435277 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Parco Sempione PAR 791.43 B ALLE T2477224 In prestito 09/07/2024
Biblioteca Affori AFF 791.43 B ALLE T2477222 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Accursio ACC 791.43 B ALLE T2426562 Su scaffale Prestabile
Bibliobus BUS 791.43 ALLE Deposito T2436196 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Calvairate CAL 791.43 B ALLE T2477223 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Cassina Anna CAS 791.43 B ALLE T2485550 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Dergano Bovisa DER 791.43 B ALLE T2429684 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Harar HAR 791.43 B ALLE T2429198 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Quarto Oggiaro QUA 791.43 B ALLE T2436155 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Vigentina VIG 791.43 B ALLE T2426132 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Valvassori Peroni VAL 791.43 B ALLE T2477225 In vetrina Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

A letto con il Dormiglione

L'Allen cinematografico a cui sono più affezionato è quello degli inizi, diciamo fino a metà anni settanta, tra lo slapstick e il filosofico. Era buffissimo.
Apprezzo anche il resto della sua filmografia, sia chiaro, ma gongolo di più quando la mimica di Allen e i suoi discorsi strampalati prendono il sopravvento. Ma non solo, ovviamente: Match Point, ad esempio, un film che di comico non aveva nulla, mi piacque molto quando uscì nel 2005.

In questa autobiografia Woody ci racconta un po' della sua infanzia e dei suoi tentativi di far ridere che lo videro avere successo come autore già intorno ai vent'anni, per poi proseguire macinando film dopo film, soffermandosi più sull'umore che lo ha portato a realizzarli che al tecnicismo con cui li ha realizzati - in fondo non è un tecnico, e neanche vuole esserlo, è uno che diverte e ci tiene a concentrarsi su quello.

Non poteva mancare, come alcuni ricorderanno - io sì, ma in maniera assolutamente superficiale -, la vicenda con la sua compagna di allora Mia Farrow agli inizi degli anni '90, una tempesta mediatica non indifferente per tutte le implicazioni del caso tra loro e i loro figli.

Non ero interessato più di tanto alla vicenda in sé, sono questioni che vanno gestite nelle aule di tribunale, ma Allen la riporta comprensibilmente per svariate pagine avendo inciso sulla sua vita pubblica e privata, ammesso che a quei livelli di popolarità ci sia una differenza tra l'una e l'altra. Senza volerlo, quindi, mi ritrovo coinvolto in uno scenario drammatico, seppur stemperato qui e là dall'ironia di Allen, che calamita curiosità, ma non gossippara, quella non mi interessa, ma legata ai comportamenti di manipolazione psicologica e alle ripercussioni che riverberano intorno.

Ovviamente questa è la versione dell'autore, manca quella di Mia, ma per diritto di cronaca bisogna ricordare che in quel periodo sia Yale-New Haven Hospital che la polizia del Connecticut fecero delle relazioni in cui affermarono che Allen "non aveva compiuto violenza sessuale sulla figlia Dylan. [...] Mentre possiamo concludere che Dylan non abbia mai subito abusi sessuali, non possiamo sapere la verità sul resto", dove il resto riguarda eventuali manipolazioni da parte della Farrow sui figli.

Una vicenda amara che lo ha investito in pieno sotto i riflettori di tutto il mondo, e che ancora oggi lo investe per vie traverse che spiega nel libro, una 'parentesi allargata' parte integrante di una autobiografia altrimenti spensierata.

Divertente autobiografia di un genio della comicità voto 7,5

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.