La ragazza dei colori
0 1
Materiale linguistico moderno

Caboni, Cristina

La ragazza dei colori

Abstract: Il blu del cielo regala allegria, il verde dei prati conforto. Stella ci credeva davvero. Credeva davvero che i colori avessero il potere di cambiare le emozioni e la vita delle persone. Ma per lei non è più così. E si sente perduta. Fino al giorno in cui, nella casa dell'anziana prozia Letizia, trova una valigia in cui sono custoditi dei disegni. I tratti sono semplici, infantili, ma l'impatto visivo è potente. Il giallo, il rosso e il celeste sono vivi, come scintille pronte a volar via dalla carta. Stella ha quasi paura a guardarli. Perché, per la prima volta dopo tanto tempo, i colori non sono più solo sfumature di tempera, ma sensazioni, racconti, parole. Stella deve scoprire chi li ha realizzati, solo allora tutto tornerà come prima. Ma Letizia, l'unica che può darle delle risposte, si chiude in un ostinato silenzio. Continuandole sue ricerche, però, Stella scopre un episodio che affonda le sue radici nel periodo più difficile della storia nazionale, quando poveri innocenti rischiavano la vita solo a causa della loro origine. Quando la solidarietà di un intero paese riuscì ad avere la meglio sull'orrore, salvando la vita a centinaia di bambini ebrei. Quello che Stella non poteva immaginare è il senso di colpa che quei disegni hanno celato per decenni. Un senso di colpa che grava come un macigno sulle spalle di Letizia. Spetta a lei ricostruire cosa è successo davvero. Perché Stella ha imparato che il buio non dura per sempre e che il sole splende ogni giorno più forte che mai.


Titolo e contributi: La ragazza dei colori : [romanzo] / Cristina Caboni

Pubblicazione: Milano : Garzanti, 2021

Descrizione fisica: 295 p. ; 23 cm

ISBN: 9788811818915

EAN: 9788811818915

Data:2021

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Classi: Narrativa (0) 853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000- (20)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2021
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 23 copie, di cui 3 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Biblioteca Sormani SOR 853.92 N CABO T2543593 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Tibaldi TIB 853.92 N CABO T2556880 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Venezia VEN 853.92 N CABO T2556882 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Lorenteggio LOR 853.92 N CABO T2556873 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Baggio BAG 853.92 N CABO T2556866 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Fra Cristoforo FRA 853.92 N CABO T2556872 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Chiesa Rossa CHI 853.92 N CABO T2556869 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Oglio OGL 853.92 N CABO T2556875 In prestito 09/07/2024
Biblioteca Parco Sempione PAR 853.92 N CABO T2556876 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Affori AFF 853.92 N CABO T2556865 In prestito 06/07/2024
Biblioteca Accursio ACC 853.92 N CABO T2556864 Su scaffale Prestabile
Bibliobus BUS 853.92 N CABO Deposito T2556863 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Calvairate CAL 853.92 N CABO T2556867 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Cassina Anna CAS 853.92 N CABO T2556868 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Crescenzago CRE 853.92 N CABO T2556870 In prestito 17/05/2024
Biblioteca Dergano Bovisa DER 853.92 N CABO T2556871 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Gallaratese GAL 853.92 N CABO T2548690 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Harar HAR 853.92 N CABO T2581687 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Quarto Oggiaro QUA 853.92 N CABO T2556877 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Vigentina VIG 853.92 N CABO T2556883 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Villapizzone VIL 853.92 N CABO T2556884 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Zara ZAR 853.92 N CABO T2556885 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Valvassori Peroni VAL 853.92 N CABO T2556881 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Questo libro potrebbe essere uno degli storici romanzi rosa di Delly, arricchito di una parentesi realistica sulla resistenza.
Mi sono parse molto ingenue alcune narrazioni , ad es due sconosciuti perdono un ultimo treno ,pur essendo al binario mezzora prima, e trascorrono la notte passeggiando ,al freddo , per il paese, vittime di un “colpo di fulmine”.
Non mi è piaciuto, inverosimile per tante ulteriori “casualità “.

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.