In tempi di luce declinante
0 1
Materiale linguistico moderno

Ruge, Eugen

In tempi di luce declinante

Abstract: In tempi di luce declinante è la storia di tre generazioni di una famiglia della Germania dell'Est, il ritratto di una famiglia borghese all'interno dello stato comunista in cui si consuma il fallimento della grande ideologia che ha dominato il secolo scorso. Dai nonni, comunisti convinti, tornati nella Germania Democratica all'inizio degli anni Cinquanta per dare il loro contributo alla formazione del nuovo Stato, al figlio, emigrato a Mosca e poi finito in un campo di lavoro in Siberia, che torna con la moglie russa e trova un Paese preda di valori piccolo borghesi che è convinto di poter cambiare, al nipote, vittima di un senso di soffocante nostalgia a cui cerca di ribellarsi e parte per l'occidente un mese prima della caduta del Muro, il giorno in cui suo nonno compie novant'anni, quello che scorre sotto i nostri occhi è il racconto di cinquant'anni cruciali nella storia dell'Europa, il lento spegnersi di un'utopia che ha acceso le speranze di milioni di persone prima di rivelarsi per quello che era realmente.


Titolo e contributi: In tempi di luce declinante : romanzo di una famiglia / Eugen Ruge ; traduzione di Claudio Groff

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 2013

Descrizione fisica: 346 p. ; 24 cm

Serie: Scrittori italiani e stranieri

ISBN: 978-88-04-62444-8

Data:2013

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Traduttore)

Classi: Narrativa (0) 833.914 NARRATIVA TEDESCA, 1945-1990 (21) 833.92 NARRATIVA TEDESCA, 1990- (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2013
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 7 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Biblioteca Sormani GEN O 17463 724404 In deposito Prestabile
Biblioteca Calvairate CAL 833 N RUGE TG297761 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Cassina Anna CAS 891.7 N RUGE TG119819 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Crescenzago CRE 891.7 N RUGE TG181313 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Dergano Bovisa DER 891.7 N RUGE TG209031 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Gallaratese GAL 891.7 N RUGE TG186104 Su scaffale Prestabile
Biblioteca Villapizzone VIL 891.7 N RUGE TD921774 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Con questo romanzo Eugen Ruge ha contribuito a rivivificare nella Germania riunificata l'immagine e il ricordo dell'ex Repubblica democratica tedesca, mostrandone aspetti inediti e raccontando il progressivo declino del progetto utopico del socialismo reale. In questo romanzo non traspare tanto un sentimento nostalgico, quanto piuttosto la volontà di guardare con maggiore distacco alla Germania dell'Est e al progetto politico che la sorresse.La vicenda della famiglia che origina da Wilhelm e Charlotte, due comunisti che sbarcano in Messico durante la lotta al nazismo, segue le peripezie di una tipica famiglia tedesca borghese, intellettuale e di sinistra, che nel Novecento attraversa gli orrori della guerra e della dittatura (stalinismo incluso). il socialismo reale è vissuto dai protagonisti come un’isola sprofondata nelle coscienze individuali, più che come un accadimento storico.
Nel 1949 nacquero la Repubblica federale tedesca (/RFT alleata della NATO) e la RDT o DDR (regime comunista alleato dell’URSS), nel ’53 nella RDT ci furono molte proteste contro il regime filosovietico represse nel sangue da truppe sovietiche; 3.000.000 di tedeschi scapparono dalla Germania est tra il ’49 al ’61, anno in cui fu costruito il Muto di Berlino
Attraverso le quattro generazioni che si fronteggiano nel libro dal 1952 al 2001, da Wilhelm al bisnipote Markus, Ruge tesse un arazzo storico di rara intelligenza e finezza. Luisa

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.