ALDO RAUL GAROSI

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Drakka omnibus - [storia] Frédéric Brrémaud

DRAKKA OMNIBUS di Frédéric Brrémaud - Lorenzo De Felici [disegni e colori]
Saldapress (Reggio Emilia) 2023

Una storia "horror" con risvolti paradossali e...paranormali. Per chi ama atmosfere dove il "male" è un ingrediente non prescindibile.
Un fumetto disegnato splendidamente, a mio parere, con tratti decisi ma che rendono molto movimentata la scena della narrazione, con grande capacità di descrivere con le immagini tutto quello che di "meraviglioso" e "repellente" può avere un racconto un pò "infernale".
Mi è piaciuto davvero molto e credo che la storia avrà sicuramente un seguito editoriale. L'edizione di Saldapress è di ottimo livello e contribuisce non poco a rendere piacevole la "lettura immaginativa"...me lo ricorderò per dei regali...

Something is killing the children - scritto da James Tynion IV

"Something is killing the children" scritto da James Tynion IV, disegnato da Werther Dell'Edera, colorato da Miquel Muerto - Edizioni DB
Bellissima storia disegnata e colorata in modo, a mio parere, magistrale. L'argomento trattato è... l'eterna lotta tra il bene e il male...ma su un piano decisamente più metafisico, onirico, generato dalle paure forse più "reali", quelle dell'immaginario dei bambini...creatori e vittime di un "male" affamato e assoluto...
Il bene e il male si mischiano e si confondono in una atmosfera che, credo, solo dei fumetti sapientemente confezionati possono rendere, coinvolgendo la fantasia del lettore. Ho letto tutta la serie attualmente disponibile nel Sistema Bibliotecario di Milano (che non smetterò mai di ringraziare) la consiglierei a tutti gli amanti dei fumetti di genere thriller-horror.
Terribili mostruosità combattute da terribili mostruosità, ma una giovane donna decide diversamente...

Vol 1: Non andate nel bosco - scritto da James Tynion IV

"Something is killing the children" scritto da James Tynion IV, disegnato da Werther Dell'Edera, colorato da Miquel Muerto - Edizioni BD
Bellissima storia disegnata e colorata in modo, a mio parere, magistrale. L'argomento trattato è... l'eterna lotta tra il bene e il male...ma su un piano decisamente più metafisico, onirico, generato dalle paure forse più "reali", quelle dell'immaginario dei bambini...creatori e vittime di un "male" affamato e assoluto...
Il bene e il male si mischiano e si confondono in una atmosfera che, credo, solo dei fumetti sapientemente confezionati possono rendere, coinvolgendo la fantasia del lettore. Ho letto tutta la serie attualmente disponibile nel Sistema Bibliotecario di Milano (che non smetterò mai di ringraziare) la consiglierei a tutti gli amanti dei fumetti di genere thriller-horror.
Terribili mostruosità combattute da terribili mostruosità, ma una giovane donna decide diversamente...

Federico 2. di Svevia - Genovesi, Toppi

Federico II di Svevia - R. Gennovesi, S. Toppi - Alessandro Editore
Graphic novel biografica, con ottimi contenuti didattici, su una delle personalità più interessanti e "rivoluzionarie" della storia medievale italiana ed europea. Una bella edizione a colori che si legge facilmente e con piacere.
Da ammirare i disegni del grande maestro Sergio Toppi, sembrano perfetti per il periodo e il personaggio trattato.

Serial - Terry Moore

"Serial" di Terry Moore - Bao Publishing

Un fumetto disegnato molto bene con uno stile quasi "giapponese" (...o manga...) con disegni a tratti precisi e sequenze sapientemente congeniate. Una storia un pò "noir" con risvolti "metafisici" che ha coinvolto la mia immaginazione, fin dall'inizio del racconto.
Gli argomenti della narrazione sono forse quelli tipici di certi filoni cinematografici molto in voga, ma, a mio parere vengono maggiormente sottolineati dalle possibilità del fumetto e dallo stile dell'autore, Terry Moore.
Mi ha appassionato davvero molto, lo consiglierei a tutti gli appassionati di "thriller"

Il rito - Amaury Bündgen

"Il rito" di Amaury Bündgen - Gallucci

Un racconto "fantasy", con atmosfere vagamente medievaleggianti, in un mondo soverchiato da spinte potenti di conquista e sopraffazione, con passaggi nel soprannaturale/magico.
I disegni, bellissimi (bianco e nero al tratto, da fumetto classico), e il formato scelto rendono questa "graphic novel", a mio parere, straordinaria. Il finale sembra essere un "nuovo inizio", dettato dal ritorno di una qualche forma di giustizia a cui nessuno può sottrarsi.
Da collezionare...

La locanda dei misteri - testi di Maurizio Ascari

"La locanda dei misteri" di Maurizio Ascari e Sergio Tisselli - NPE
Graphic Novel "breve", ma gocciante di significato, con riferimenti storici coerenti (i testi sono fondamentali e molto curati da Maurizio Ascari) ad un periodo (XVIII secolo) che parla attraverso le parole di uno straniero in un'Italia non molto diversa da quella a cui siamo abituati, con molti misteri e spunti di riflessione...Alla fine verrà fatta giustizia (?), ma rimangono molti punti oscuri...Come spesso spiega la nostra storia nazionale
Bellissimi i disegni di Sergio Tisselli, perfetti, a mio parere, per le atmosfere del periodo.
Mi è piaciuto moltissimo, lo consiglierei a tutti gli amanti dell'illustrazione...

Loops - ispirato da una conversazione con Carlo Rovelli

"LOOPS" di Luca Pozzi e Elisa Macellari - Bao Publishing

Una conversazione in forma di "graphic novel" con Carlo Rovelli, famoso scienziato oltre che uno dei più acclamati divulgatori del pensiero scientifico attuale.
Mi è piaciuto molto e l'ho letto tutto d'un fiato, questo colloquio a fumetti penso sia un'ottima forma di divulgazione di principi scientifici di cui si parla molto ma su cui forse non c'è abbastanza comprensione. Un modo piacevolmente colorato e informale per avvicinarsi ad argomenti come "Relatività" o "Fisica Quantistica", che svelano sempre nuovi orizzonti. Un "testo scolastico" efficace.

Miti del Nord - Neil Gaiman

"Miti del Nord" di Neil Gaiman
Mondadori
Le leggende e i miti nordici (e germanici) sono una parte importante dell'immaginario della civiltà europea odierna.
Una sorta di tendenza culturale facilmente riscontrabile, a mio parere, che si è sedimentata nell'inconscio collettivo a partire dalle "migrazioni barbariche".
Il libro di Gaiman, attraverso una forma espositiva piacevole, rende percepibile questa "tendenza culturale" con una narrazione in stile favolistico (adatto alle storie che si raccontano in certi momenti di riunione familiare, magari nelle sere invernali, come viene suggerito dallo stesso autore...) che immerge il lettore nella narrazione.
Alla fine del libro c'è perfino un elenco spiegato dei nomi e dei termini utilizzati nella narrazione.
Mi è piaciuto molto!"Miti del Nord" di Neil Gaiman
Mondadori
Le leggende e i miti nordici (e germanici) sono una parte importante dell'immaginario della civiltà europea odierna.
Una sorta di tendenza culturale facilmente riscontrabile, a mio parere, che si è sedimentata nell'inconscio collettivo a partire dalle "migrazioni barbariche".
Il libro di Gaiman, attraverso una forma espositiva piacevole, rende percepibile questa "tendenza culturale" con una narrazione in stile favolistico (adatto alle storie che si raccontano in certi momenti di riunione familiare, magari nelle sere invernali, come viene suggerito dallo stesso autore...) che immerge il lettore nella narrazione.
Alla fine del libro c'è perfino un elenco spiegato dei nomi e dei termini utilizzati nella narrazione.
Mi è piaciuto molto!

Matilde di Canossa - Paolo Golinelli

"Matilde di Canossa" di Paolo Golinelli - Salerno Editrice

La lettura di questo libro è stata molto piacevole. È un testo autorevole e di lettura semplice, ricco di riferimenti a diverse fonti, come si conviene per la biografia di un personaggio dello spessore di Matilde di Canossa, un vero "faro" nell'Italia dei secoli oscuri.
Mi è piaciuta l'esposizione neutrale dei fatti, con poche concessioni all'agiografia e soprattutto la ricerca delle vere origini del mito creatosi intorno a questa grande donna, emersa luminosamente in un'epoca caratterizzata da forti contraddizioni, in una società difficile che oggi potremmo definire dominata dal "maschile".
Credo che i tempi carichi di rumori inquietanti che stiamo vivendo abbiano ancora bisogno dell'eco di questa voce di donna del passato.

Il libro del vento - testi: Kan Furuyama

“Il libro del vento” di Kan Furuyama - Jirõ Taniguchi
Modena - Planet Manga

Ho letto e guardato con piacere la rievocazione degli importanti eventi bellici e politici della storia giapponese espressi da questo fumetto manga.
L’abituale schema narrativo dei fumetti giapponesi a mio parere esalta mirabilmente l’aspetto epico delle vicende, che si sono realmente svolte verso la metà del XVII secolo, con protagonisti alcuni esponenti della casata Yagiu, famosa per le tecniche di scherma tramandate da una tradizione “militare” (samurai e ninja) ultra secolare.
L’attenzione posta dagli autori sui particolari socio-politici è una vera lezione di come trattare una sintesi “storica” con “immagini sequenziali”.
Disegni non esageratamente spettacolari ma sicuramente incisivi per un racconto a sfondo storico.
Forse potrei permettermi di notare che non compaiono molte donne, che nella storia reale sono immancabili…

Incubi - di Michele Penco

"Incubi" di Michele Penco - Edizioni NPE

Si tratta essenzialmente di una elaborazione di alcuni dei rinomati racconti "horror" (definizione riduttiva) di H.P. Lovecraft, celeberrimo maestro del genere. La peculiare bellezza dell'opera è data, a mio parere, dai meravigliosi disegni di Michele Penco, che mi sono subito piaciuti molto.
Tratteggi intensi "a pennino", ombre marcate, prospettive realistiche, chiaro-scuro deciso per rendere presenti le atmosfere inquietanti e arcane di Lovecraft.
Grande l'impatto di queste immagini sulla mia visione dei racconti. Come dice la post-fazione del volume, quasi non servirebbe aggiungere le "nuvole" con i dialoghi dei personaggi: i disegni rendono benissimo il senso di mistero intrinseco della narrazione...
Un volume da collezionare e rivedere nei momenti più "oscuri"...

Il viaggio di Shuna - Hayao Miyazaki

"Il viaggio di Shuna" di Hayao Miyazaki - Bao Publishing
Bellissimo esempio di racconto in stile "manga" di uno dei più grandi maestri del cinema di animazione.
Un futuro "medievale" e magico in cui si sviluppa il percorso "iniziatico" di un principe alla ricerca del "seme del futuro" per il suo popolo.
Una "grande opera" destinata a trasformare la vita della sua gente ma che trasformerà soprattutto il protagonista, rendendolo una persona nuova. Il tutto è disegnato e soprattutto colorato in modo straordinario con la tecnica dell'acquerello (ovviamente coadiuvata dall'impiego da tecniche di grafica "digitale") che rivelano l'originale talento pittorico del famosissimo autore, Hayao Miyazaki.
Il volume, "confezionato" in maniera eccellente da Bao Publishing, potrebbe diventare l'elemento fondamentale di una collezione o diventare un regalo prezioso.
Insomma mi è piaciuto parecchio...

La serpe - LuFio

“La serpe” di LuFio (Luca Fiore) - Bao Publishing
Con uno stile di disegno dalle forti connotazioni “manga”, il racconto pone l’attenzione sulle incredibili opportunità che possono scaturire dall’incontro di “dimensioni” diverse.
L’atmosfera è magica, quasi come in una saga “fantasy”, i disegni ricchissimi di particolari e i colori relativamente accesi rendono il fumetto molto attraente, forse anche troppo, forse penalizzando un po’ la storia nel suo complesso…comunque mi è piaciuto parecchio, tanto da leggerlo tutto d’un fiato...
Confezionata in maniera eccellente da Bao Publishing, l’edizione offerta dal Sistema Bibliotecario di Milano è davvero da regalare…

Giorni di sabbia - Aimée De Jongh

"Giorni di sabbia" di Aimée de Jongh - edizioni Coconino Press - mi è piaciuto molto. Una graphic novel disegnata e colorata molto bene che, a mio parere, riesce a trasmettere in modo coinvolgente il dramma della "Dust Bowl", fenomeno caratterizzante una zona degli Stati Uniti, le grandi pianure del Midwest, colpite duramente da carestia e siccità durante gli anni 30 del secolo scorso. La situazione fu aggravata non poco dalle politiche agricole del periodo, con una estesa deforestazione e la mancata rotazione delle culture.
Povertà, emigrazione, abbandono e malattie diventarono, purtroppo, la quotidianità.
Dagli originali disegni emergono molto bene le atmosfere e il senso dei grandi drammi umani di quel momento. Da leggere tutto d'un fiato.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate