Il rapporto con le scuole è da sempre parte fondamentale e qualificante del nostro lavoro e la visita in biblioteca è diventata parte integrante dell’attività didattica per molte scuole cittadine di ogni ordine e grado.
Le proposte sono tante e possono essere concordate con gli insegnanti in un rapporto di reciproco arricchimento.
Gli incontri devono essere prenotati e concordati secondo le disponibilità di programmazione delle singole biblioteche.

 

Le visite guidate delle classi

Rappresentano per molti bambini il primo approccio con la biblioteca: durante la visita vengono illustrati gli spazi, i servizi e il funzionamento del Sistema bibliotecario per metterle i ragazzi in grado di orientarsi in modo autonomo, prendere contatto con i servizi, stabilire confidenza con i libri e con il catalogo on-line.
L’obiettivo è quello di presentare la biblioteca come un luogo piacevole e divertente, dove potersi incontrare con i propri amici e compagni per studiare, confrontarsi, fare una ricerca.

 

La biblioteca per la scuola superiore

Gli studenti delle scuole superiori vengono accompagnati nel loro percorso dai bibliotecari che, in qualità di tutor, li guidano nell’apprendimento del lavoro bibliotecario. Nell’ambito del programma i ragazzi imparano a conoscere i fondamenti della biblioteconomia, a utilizzare gli strumenti informatici adottati dal Sistema bibliotecario, sono coinvolti nelle iniziative culturali organizzate in biblioteca, affiancano i bibliotecari nelle attività di consulenza e prestito, imparano a mettersi in relazione con i molteplici pubblici che frequentano la biblioteca.
Durante il percorso di apprendimento i ragazzi vengono inoltre accompagnati in visite ad altre biblioteche e agli uffici interni per approfondire ulteriormente la conoscenza del Sistema e del suo funzionamento.

 

La biblioteca per l’Università

Il Sistema bibliotecario offre agli studenti universitari l’opportunità di incrementare i crediti formativi richiesti dal piano di studi con un’esperienza professionale in biblioteca, tramite progetti di “stage curriculare”. I tutor bibliotecari li inseriscono nel team di lavoro, gli studenti affiancano il personale in tutte le attività della biblioteca, sia al pubblico che negli uffici interni, in particolare nelle attività di consulenza bibliografica e accoglienza al pubblico, nella ricollocazione e riordino dei documenti e degli spazi, nella creazione di vetrine librarie tematiche e nelle attività di promozione alla lettura.